Home » CANNABIS CULTURA » Critical: una delle genetiche di cannabis più popolari

Critical: una delle genetiche di cannabis più popolari

Critical Mass

Dal lavoro sinergico di due storici breeder che hanno scritto la storia della marijuana, Mr. Nice e Shantibaba, nasce la prestigiosa Critical Mass, rielaborazione di un’antica genetica chiamata Big Bud. L’intenzione di questo “rework” era quella di ricreare un ceppo stabile con una produzione massiccia e imponente, nonchè un effetto consistente e duraturo.
L’etimologia del nome infatti, “critical mass“, sta ad indicare una produzione “di massa” e quindi su larga scala, per questo motivo questa genetica è particolarmente indicata per la produzione commerciale ma anche amatoriale.

Critical

Per entrare più nello specifico, stiamo parlando di un incrocio originato tra un Afghani Indica appositamente selezionata per il suo estremo vigore e l’originale Skunk #1 (Afghanistan x Mexico x Colombia).
Critical mass è una varietà di cannabis a dominanza indica, che possiede tutti i possibili attributi ricercati dal fumatore: basti pensare al raccolto abbondante, al breve periodo di fioritura, alla facilità di crescità e alla versatilità, senza tralasciare le qualità del fumo, il suo sapore e le proprietà organolettiche.
Questa varietà di marijuana indica dominante, rappresenta un must per i coltivatori esigenti, che da una pianta si aspettano grandi produzioni e grandi effetti, non a caso è la genetica più commerciale che esista.

Infatti il raccolto (che avviene in outdoor intorno a metà settembre), può arrivare realisticamente anche a pesare 650-750 grammi per metro quadro, ancor più se siete coltivatori esperti e soprattutto in outdoor. Una volta cresciuti, i semi di Critical Mass generano rami abbondanti, con una distanza internodale molto corta che migliora la produzione, e una serie infinita di cime; inoltre non necessitano di condizioni specifiche, ma si adattano a ogni tipo di substrato e forma di coltivazione. L’unico inconveniente che potrebbe verificarsi è la comparsa di muffa, dato che le sue cime sono estremamente grosse e dense, l’umidità riesce a prenetrare più facilmente provocando danni alla pianta, se l’ambiente non è ben ventilato. Fate attenzione quindi all’ambiente in cui state coltivando affinchè non risulti troppo umido e soprattutto raccogliete nei tempi giusti.

Due delle caratteristiche più interessanti di questo ceppo sono l’aroma e il gusto che esso produce, particolarmente intensi e facilmente riconoscibili. Il gusto permane dall’inizio alla fine ed è molto piacevole da fumare anche perchè lascia un forte retrogusto.
I semi di marijuana femminizzati di Critical Mass posso contenere un range di THC che oscilla tra il 19% e il 22%, valori ritenuti impressionanti per uno strain con delle cime così larghe. L’effetto è molto duraturo, a volte quasi soporifero. Come tutte le specie con alto contenuto di THC, se consumato in grande quantità, può dare paranoia e ansia. Visti gli effetti particolarmente sedativi, è consigliabile fumarla la sera per conciliare il sonno. E’ particolarmente indicata in caso di problemi di insonnia, di dolori cronici e malesseri fisici in generale, allo stesso modo calma lo stress e l’ansia. Altri la scelgono per curare emicranie, ansia e anoressia.

Dalla creazione di questa nuova varietà di cannabis, sono nati centinaia di incroci di semi femminizzati e autofiorenti, con i più svariati appellativi. Per citarne quacuno:

Critical + e Critical + 2.0 di Dinafem Seeds: certamente una delle piante piu copiate dai breeder dell ultimo ventennio

Critical Jack di Dinafem Seeds: incrocio della varietà indica Critical+ con la varietà sativa Jack Jerer, un’autentica macchina da produzione

Criminal + di Ripper Seeds: un incrocio tra Critical e Double Glock, la varietà più potente di questa banca semi, che ha prodotto il suo ibrido più produttivo e veloce

Critical Hog di TH Seeds: la Tennesse HOG vincitrice della High Times Cannabis Cup è stata incrociata con la Critical Mass dei Paesi Baschi (vincitrice di svariate competizioni cannabiche spagnole).

Critical Mass CBD di dinafem seeds appositamente creta per uso terapeutico.

Critical +auto e Critical + 2.0 auto  di Dinafem Seeds sicuramente le due automatiche più vendute della dinafem.

Critical Jack auto di Dinafem Seeds

Critical cheese auto di Dinafem Seeds

Green poison della Sweet Seeds

Green poison auto della Sweet Seeds

E poi ancora Critical Kush, Critical Lemon, Critical Haze, Critical Skunk, Sweet Critical e così via….
Nonostante sia molto suscettibile alle muffe a causa della vasta e fitta produzione di fiori, raccomandiamo questa genetica anche ai coltivatori novizi, per il suo alto rendimento e l’abilità di crescere facilmente sia in outdoor che in indoor.

fonte: grow-shop-italia

cannabinoidi cannabis coltivazione Criminal + Critica+ Critical Critical cheese Critical Haze Critical Jack Critical Kush Critical Lemon Critical mass Critical Skunk Green Poison marijuana Mr. Nice seeds Shantibaba Sweet Critical THC
Articolo Precedente Corso di taleaggio per cannabis terapeutica
Articolo Successivo GSI: Intervista esclusiva a joint doctor; Genetista e scopritore delle varietà Autofiorenti
SSL Certificate