Risultati da 1 a 8 di 8

Discussione: Una sconfitta dell'intelligenza

  1. #1
    Old Sage Member L'avatar di drlecter
    Data Registrazione
    Sep 2010
    Messaggi
    6,926
    Potere Reputazione
    27

    Predefinito Una sconfitta dell'intelligenza

    Una sconfitta dell'intelligenza



    E’ un tossicodipendente, in carcere per un cumulo di reati minori legati al piccolo traffico di droga. Ma è anche uno stupefacente sommario vivente di patologia medica che ha trascorso i suoi quaranta anni di vita tra ospedali, ambulatori e servizi di pronto soccorso.

    Affetto sin dalla nascita da due pesanti malformazioni congenite agli occhi e all’apparato urinario, ha gravi disturbi della vista ed è sottoposto a ricorrenti coliche renali complicate spesso da fenomeni infettivi acuti. All’età di 11 anni, in seguito ad un incidente stradale, gli viene asportata la milza e interviene così una rilevante immunodeficienza che lo perseguiterà sempre con infezioni subentranti degli organi e della pelle. Un ulteriore incidente gli procura la frattura del femore destro con successiva osteomielite tubercolare, naturale conseguenza dell’immunodeficienza. Il recupero della deambulazione richiede anni di cure altamente invasive e comunque residua una zoppia irreversibile.

    Successivamente si manifesta un cheratocono – grave forma di degenerazione progressiva della cornea – mentre viene rilevata, nel corso di uno dei periodici ricoveri ospedalieri, una neoplasia dislocata in prossimità del rene sinistro attribuibile con ogni probabilità un feocromocitoma, tumore che secerne sostanze ipertensive. Il sospetto di feocromocitoma è peraltro confermato, negli anni seguenti, dal rilievo di valori eccezionali di ipertensione arteriosa che lo espongono al rischio immanente, all’età di quaranta anni, di ictus cerebrale o di infarto cardiaco.

    Non c’è da stupirsi se il carico di dolore e di angoscia che deriva da un quadro patologico così complesso può avere indotto un giovane a cercare una risposta consolatoria nell’uso sempre più pesante di droghe. Si sa che è una risposta sbagliata, ma sarebbe necessario che la nostra società, civilmente così “avanzata”, fosse in grado di offrire a un soggetto come questo qualche altra risposta che non sia, come è avvenuto in questo caso, la discarica umana del carcere.

    Giovanni, il nostro tossicodipendente, ha scontato già qualche anno di carcere tra disumane sofferenze e in carcere è destinato probabilmente a morire perché sicuramente pochi sono gli anni di vita che gli rimangono in mancanza di quelle cure che la sua condizione di detenuto impedisce senza dubbio di effettuare. Una volta di più, dunque, carcere come simbolo della legalità contro la giustizia e come rappresentazione di una sconfitta dell’umanità e dell’intelligenza.

    http://www.linkontro.info/index.php?...tato&Itemid=79


    @drlecter44

  2. #2

    Predefinito

    poveretto sto qua ha tutte le sfighe del mondo
    c' è' da dire anche che è anche un grande costo per la società quindi se hanno pensato che il carcere fosse il posto migliore per lui concordo con loro

  3. #3
    Old Sage Member L'avatar di drlecter
    Data Registrazione
    Sep 2010
    Messaggi
    6,926
    Potere Reputazione
    27

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da rpg_rpg Visualizza Messaggio
    poveretto sto qua ha tutte le sfighe del mondo
    c' è' da dire anche che è anche un grande costo per la società quindi se hanno pensato che il carcere fosse il posto migliore per lui concordo con loro
    sono allibito ma rispetto ugualmente la tua posizione.

    Però faccio fatica....


    @drlecter44

  4. #4

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da rpg_rpg Visualizza Messaggio
    c' è' da dire anche che è anche un grande costo per la società quindi se hanno pensato che il carcere fosse il posto migliore per lui concordo con loro


  5. #5

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da rpg_rpg Visualizza Messaggio
    c' è' da dire anche che è anche un grande costo per la società quindi se hanno pensato che il carcere fosse il posto migliore per lui concordo con loro
    premettendo che sono solito rispettare ogni posizione....ma.....frasi come la tua mi lasciano sconcertato

    Ogni riferimento a fatti, persone e cose nei miei testi puramente immaginario e/o casuale. Ogni cosa detta e scritta frutto della mia fantasia. Le foto sono prese da archivi pubblici online.

    6 Critical auto - 4 Deimos
    1 BigDevil#2 - 1 FastBud#2 - 1 CreamCaramel auto - 1 BlackJack auto (250w) // 3 AF (outdoor)
    2 S.A.D. - 2 Psicodelicia - 1 Jack47 (600w)

  6. #6
    erfumo
    Guest

    Predefinito

    calmi raga.....ognuno è libero di esprimere la sua opinione,possiamo accettare ma non condividere, il mondo è bello xche è vario.....

  7. #7

    Predefinito

    cazzo che sfiga.....mi dispiace, e poi c'è gente che si lamenta per i soldi, guarda un pò sto poveraccio, altro che soldi!
    ITALIA

  8. #8

    Predefinito

    io come detto accetto e rispetto ogni pensiero, però penso sia normale rimanere basiti ogni tanto davanti a determinate azioni, reazioni o commenti...
    Ogni riferimento a fatti, persone e cose nei miei testi puramente immaginario e/o casuale. Ogni cosa detta e scritta frutto della mia fantasia. Le foto sono prese da archivi pubblici online.

    6 Critical auto - 4 Deimos
    1 BigDevil#2 - 1 FastBud#2 - 1 CreamCaramel auto - 1 BlackJack auto (250w) // 3 AF (outdoor)
    2 S.A.D. - 2 Psicodelicia - 1 Jack47 (600w)

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •