Risultati da 1 a 7 di 7

Discussione: Un saluto a Mario Monicelli.

  1. #1
    Old Sage Member L'avatar di Mkb
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Messaggi
    8,926
    Potere Reputazione
    10

    Arrow Un saluto a Mario Monicelli.

    Un saluto a Mario Monicelli.


    fonte: http://www.eticaforum.com/blog/?p=226

    Verso le 21 di lunedì sera 29 novembre 2010, il grande Regista, Maestro e con altri padre della commedia italiana Mario Monicelli, ha scelto di dare un finale al film della sua vita. L’ha fatto gettandosi dal quinto piano del reparto di urologia dell’ospedale San Giovanni di Roma, dove era ricoverato per un tumore alla prostata. Ha Monicelli lascia un enorme patrimonio, un enorme eredità al nostro paese come al mondo, un patrimonio fatto non solo di una vastissima collezione di film di cui è regista o sceneggiatore, ma di sorrisi, di una comicità intelligente, geniale, e soprattutto che non si limita al nobile fenomeno della risata me che infonde sempre un messaggio.
    Mercoledì primo dicembre, alle 10.00, Monicelli verrà portato in piazza Madonna de’ Monti, nel quartiere romano in cui viveva, cosicchè potrà salutare il quartiere che tanto amava, per essere infine trasferito alla Casa del Cinema per la camera ardente, dove chi vorrà potrà rivolgergli l’ultimo saluto e ringraziarlo per le emozioni che è stato capace di trasmettere con il suo grande talento.
    Sono ovviamente dispiaciuto ed amareggiato del fatto che al Maestro non verranno fatti i funerali, tutta via credo non saranno necessari per rendergli omaggio, e penso che chiunque avrà da lui ricevuto il dono di un emozione trasmessa tramite i suoi film, saprà ringraziarlo dal cuore nel modo più dovuto.
    Lascio il mio caloroso saluto con le parole e con tre video, il primo di una sequenza del primo film di Monicelli che ho visto e che mi ha toccato il cuore, La Grande Guerra. Il secondo con un intervista al grande Maestro, e per finire con un suo importantissimo intervento all’evento Raiperunanotte.
    Davide Maccagnan


    [YOUTUBE]STjbQeZ-PYs[/YOUTUBE]

    [YOUTUBE]5-IKUcBWY-M[/YOUTUBE]

    [YOUTUBE]tIUwzqYvfp8[/YOUTUBE]

  2. #2
    Old Sage Member
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Messaggi
    1,546
    Potere Reputazione
    13

    Predefinito

    un grande.......ha regalato tante emozioni....
    da Guardie Ladri,Amici miei..i film con Totò......
    ......"fuggito alla morte lanciandosi dal 5 piano........"
    "mi nascondo mostrandomi"

    a me non interessa il gusto interessa lo sballo Cit.
    Le foto sono prese da archivi pubblici online.
    vivendo in un paese proibizionizta mi concedo il "lusso" di "sognare"......

  3. #3
    Super Moderator L'avatar di jaco
    Data Registrazione
    Jul 2009
    Messaggi
    6,386
    Potere Reputazione
    23

    Predefinito

    ...ieri mi sono scese le lacrime quando l'ho sentito da Fazio.

    Ciao Mario: grazie per tutte le belle pagine di cinema che ci hai regalato e per la grandissima forza che le tue parole hanno sempre dimostrato.

    In una delle sue ultime interviste il maestro diceva di aver paura non della morte ma della malattia, di non riuscire più (lui così avanti nell'età) a reggere lucido fino alla fine...e questo alla fine lo ha stroncato.
    Dacci la capacità, dovunque tu sia, di guardare alla vita con lo stesso ironico, lucido e profondo sguardo che hai trasposto nei tuoi film che dichiarare commedie è assolutamente riduttivo.
    "Il saggio parla perché ha qualcosa da dire. Lo sciocco perché ha da dire qualcosa."

  4. #4

    Predefinito

    ciao mario,uomo d qualità!
    is not a crime

    ..attitude is key of fking everyTHING
    http://www.youtube.com/watch?v=Jo4J4CLpI4g&hd=1

  5. #5
    Administrators
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Messaggi
    2,297
    Potere Reputazione
    10

    Predefinito

    mi associo al ricordo di un grande maestro :::
    l'umorismo ed il realismo dei suoi film ha accompagnato la mia adolesenza ...
    portero sempre nel cuore e nella mente i momenti passati davanti ai suoi film, che ancora nn riescono ad annoiarmi.......
    , brancaleone ha ispirato forse parte dellamia vita..., ma cme dimenticare amici miei , la grande guerra , i soliti ignoti, i tanti toto', e centinaia di altri.......

    addio maestro....


    [nomedia="http://www.youtube.com/watch?v=22rUTcXe8IE&feature=related"]YouTube - V. Gassman Brancaleone alle Crociate (1970) Mala Tempora[/nomedia]

  6. #6
    Old Sage Member L'avatar di Mkb
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Messaggi
    8,926
    Potere Reputazione
    10

    Predefinito

    Monicelli, è polemica sull'eutanasia
    Napolitano: rispettare scatto volontà


    Veltroni: ha deciso di andarsene.
    La Binetti: basta spot pro-morte.
    Il ricordo alla Camera diventa lite


    ROMA
    L'Aula della Camera ricorda Mario Monicelli con un applauso unanime; ma la commemorazione del regista, morto suicida in un ospedale romano, dà la stura a un dibattito sul fine vita.

    Gianfranco Fini definisce il regista scomparso«un personaggio illustre», mentre Walter Veltroni ricorda il personaggio «antiretorico e coerente», sottolineando che «l'ultimo atto della sua vita gli assomiglia». Nessun accenno all'eutanasia; ma l'ex sindaco di Roma rileva che «Mario ha vissuto e non si è lasciato vivere; non si è lasciato morire» ed «ha deciso di andarsene».

    La radicale Rita Bernardini coglie la palla al balzo, ed invita l'Assemblea a riflettere «sul modo in cui Monicelli ha posto fine alla sua vita. Quest'Aula dovrebbe riflettere su come alcune persone che non ce la fanno ad andare avanti sono costrette a lasciare la vita invece di morire vicino ai propri cari con la dolce morte». E qui parte un dibattito. Con Paola Binetti dell'Udc, che sbotta: «Basta, per piacere, con spot a favore dell'eutanasia partendo da episodi di uomini disperati, perchè Monicelli era stato lasciato solo da famiglia e amici ed il suo è un gesto tremendo di solitudine non di libertà«. Ed Enrico La Loggia (Pdl) attacca »l'elegia del suicidio da parte di Rita Bernardini».

    Il presidente della Repubblica Napolitano ha provato a chiudere le polemiche politiche rendendo omaggio a Monicelli durante la visita alla camera ardente allestita nella Casa del Cinema a Villa Borghese. Lasciando la camera ardente, Napolitano si è intrattenuto brevemente con i giornalisti: «È stato un grande - ha detto - non solo del cinema italiano, e poi era un uomo meraviglioso». Il capo dello Stato ha ricordato «le passeggiate nello stesso quartiere», il rione Monti nel quale viveva Monicelli ed ha la sua residenza privata lo stesso Napolitano, ed ha poi aggiunto: «Se n'è andato con una ultima manifestazione della sua forte personalità, un estremo scatto di volontà che bisogna rispettare». I cronisti che gli hanno chiesto quale sia, tra le opere di Monicelli, il "film del suo cuore", Napolitano ha risposto: «Forse "La grande guerra" ma anche "Romanzo popolare"». L'ultimo ricordo? «Ricordo di averlo incontrato tra via del Boschetto e via dei Serpenti, la moglie mi diceva che andava a giornate - ha spiegato Napolitano con riferimento al periodo della malattia del regista - ma poi precisava che erano più i giorni buoni che quelli negativi».

    Monicelli, Bernardini: ora riflessione sulla dolce morte

    http://tv.repubblica.it/dossier/addi...te/57520?video

  7. #7

    Predefinito

    SOLO LI STRONZI MOIONO!

    grazie mario!
    bb*
    ------
    **sono veramente in pace, con me e con il prossimo. ti prego di leggere qualsiasi mio intervento con spirito benevolo perchè è quello che mi anima. come si diceva anni fa: PEACE&LOVE
    **tutto ciò che scrivo è frutto della mia perversa fantasia o di chiacchere "da bar". se hai una divisa blu o se sei animato da "brutti propositi" cambia aria!
    **200messaggi e (almeno) la metà erano cazzate .. sorry!

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •