Risultati da 1 a 7 di 7

Discussione: Scomunica a chi usa la RU 486

  1. #1

    Predefinito Scomunica a chi usa la RU 486

    Via libera alla pillola abortiva, Vaticano:
    veleno letale, comporta la scomunica


    Cicchitto: mi fido di ciò che ha deciso l'Agenzia del farmaco
    Livia Turco: è una sconfitta ideologica, la scienza ha prevalso


    ROMA (31 luglio) - La pillola Ru486, «è oggettivamente un male». E' il commento dell'arcivescovo Rino Fisichella, presidente della pontificia Accademia per la vita, al via libera dall'Agenzia italiana del farmaco (Aifa) alla pillola abortiva Ru 486. No anche per non incorrere negli «effetti collaterali» del farmaco: «Nel mondo sono morte diverse donne» ribadisce Fisichella.

    Le polemiche. Il Vaticano parla di «veleno letale» e «delitto» che comporta «la scomunica» per chi lo usa o lo prescrive. Per il sottosegretario al Welfare, Eugenia Roccella, c'è invece il pericolo che con la Ru486 si possa arrivare a una «clandestinità legalizzata» degli aborti. Bruno Mellano e Igor Boni, rispettivamente presidente di Radicali italiani e segretario dell'Associazione radicale Adelaide Aglietta, parlano invece di «una vittoria radicale».

    Fisichella ricorda in un'intervista al Corriere della Sera che per il Vaticano «la soppressione dell'embrione di fatto è la soppressione di una vita umana: che ha dignità e valore dal concepimento alla fine».

    Meloni: meno invasiva di un intervento. Giorgia Meloni, ministro della Gioventù, spiega che bisogna «fare tutto il possibile per prevenire ogni aborto» ma se non si riesce a convincere una donna a evitare l'aborto «si può accettare uno strumento che rende l'intervento meno invasivo, meno doloroso, meno lacerante».

    Franceschini. «Siccome siamo in un Paese in cui l'aborto è consentito per legge - dice Dario Franceschini - se c'è la possibilità per cui si usi un sistema che sia meno invasivo per la donna, non vedo perché dire di no».

    Livia turco: la scienza ha prevalso. Livia Turco, già ministro della Sanità e capogruppo Pd in commissione Affari sociali della Camera spiega che è stata sconfitta «la baruffa ideologica» ed è prevalsa «la valutazione tecnico scientifica». «L'importante decisione dell'Aifa - prosegue Turco - sulla pillola Ru486 è la conclusione di un rigoroso iter istruttorio iniziato due anni fa, durante il quale sono stati valutati scrupolosamente gli aspetti medici e la compatibilità dell'uso del farmaco con la legislazione italiana». Ora, conclude, è «necessario garantire che questa metodica abortiva sia utilizzata nel modo più appropriato e nell'ambito della legge 194. Per questo mi auguro che il ministero della Salute definisca insieme alle Regioni delle linee guida per garantire una presa in carico adeguata su tutto il territorio nazionale».

    Gian Luigi Gigli, responsabile del dipartimento Salute e Welfare dell'Udc parla di «farmaco veleno» e di come venga fatto «un regalo alle multinazionali e all'ideologia radicale sulla pelle delle donne».

    Fabrizio Cicchitto, presidente dei deputati del PdL, fa sapere che si fida «di ciò che ha deciso l'Agenzia del Farmaco sulla RU486, del resto già adottata in molti paesi del mondo». «Evidentemente - aggiunge - è del tutto legittima l'obiezione di fondo della Chiesa».

    Boniver: si usa in quasi tutti i paesi europei. Margherita Boniver (Pdl) sottolinea che «la pillola viene usata in quasi tutti i paesi europei dagli anni 80» e spera che «dopo la rassicurante informativa sull'ulteriore calo degli aborti in Italia le obiezioni che provengono da autorevoli esponenti delle gerarchie ecclesiastiche non incidano più di tanto sull'alternativa all'interruzione della gravidanza chirurgica».

    Elisabetta Alberti Casellati, sottosegretario alla Giustizia parla di «gravissimo errore, che strizza l'occhio alla cultura della morte» anche perché spiega «la Ru486 ha causato la morte di diverse donne in tutto il mondo».

    Licastro (Pdl): governo modifichi linee guida 194. «Il Governo deve modificare quanto prima le linee guida della legge 194 per adeguare la normativa vigente alla decisione dell'Agenzia» dichiara Simonetta Licastro Scardino, parlamentare del Pdl, membro della Commissione Politiche dell'Unione europea del Senato. «Le modalità di esecuzione dell'interruzione volontaria di gravidanza - afferma la senatrice - fino ad ora compiuta all'interno di strutture ospedaliere, come previsto dalla 194, cambiano radicalmente. La pillola assassina, oltre ai pericoli di emorragie e di decessi, comporta un'incertezza sul momento e soprattutto il luogo dell'espulsione del feto. Le donne - conclude la Licastro - non possono essere lasciate sole con il loro dramma».

    Critico Francesco Cossiga. Con il via libera alla pillola abortiva Ru486 da parte dell'Agenzia del farmaco «tanto vale dire semplicemente che l'aborto è libero» afferma il senatore a vita su Il Foglio che rivolge un'interpellanza al governo ed al ministro del Welfare. «Chiedo - spiega Cossiga - che si faccia riferimento alla legge 194 e si spieghino i limiti dell'aborto farmacologico, più pericoloso di quello chirurgico. Così l'aborto diventerà un metodo contraccettivo come gli altri. Io mi muovo sul piano morale del male minore, e il male minore è l'aborto chirurgico. Anche per la presa di coscienza cui obbliga: c'è un colloquio da fare, poi un'operazione chirurgica. Qui si tratta di mandar giù una pillola e via».

    il messaggero

    Troppa voce in capitolo al Vaticano. Da che pulpito poi...

  2. #2

    Predefinito

    ehhh hanno scomunicato Galileo Galilei xkè diceva ke non stavamo al centro dell'universo figuriamoci oggi x la pillola abortiva!

    Kiesa-> Sempre + bigottismo, sempre ai primi posti fra le religioni coi principi + arretrati!!
    [CENTER]



    Qualsiasi riferimenti a fatti e persone realmente esistenti è puramente casuale, le fotografie sono state reperite in album pubblici presenti sul web.

  3. #3
    Super Moderator L'avatar di kingmob
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Località
    lost in la mancha
    Messaggi
    5,739
    Potere Reputazione
    21

    Predefinito

    La cosa + ridicola è sentire un sottosegretario del ministero della sanità (quella povera deficente...) che a nome del governo afferma:
    "La RU486 NON E' SICURA PERCHE' DAL 1988 ad oggi ( in passa 20 anni, quindi) ben 26 donne sono morte dopo averla usata.".

    Dai, se non vi fà ridere questa, il vostro umorismo nero ha bisogno di una controllata...
    Il punto è questo, sà questo sottosegratario alla Sanità, di cosa si stà parlando???
    Si stà parlando di farmaci.
    Sà questo sottosegretario quante persone al mondo muoiono OGNI ANNO xchè assumono l'ASPIRINA??? Solo in America sono una cinquantina all'anno, in tutto il mondo arriveremmo tranquillamente a 1000, 2000.
    Ma che studi bisogna fare x diventare dirigente alla sanità in questo paese??
    La terza media dalle suore?? Ed anche con la terza media, ma non gli spiegano prima la differenza tra caramelle e medicine?? Boo???

  4. #4

    Predefinito

    Io sono del parere che sia ora di finirla che il vaticano e i suoi portavoce dettino condizioni. Dovremmo iniziare noi col dire "Non posso usare anticoncezionali o ricorrere ad un aborto? Bene, allora chiedo la scomunica!" Poi vediamo che hanno da dire e/o da pretendere. L'altro giorno ho visto al tg il rientro del Papa dalle vacanze e i saluti che porgeva alle autorità valdostane. Aveva un anello al dito che, la sua vendita, potrebbe mantenere fino a maggiore età almeno 5 bambini del terzo mondo. Sono certa che privarsene gli recherebbe meno danno rispetto ad una donna "costretta" ad abortire...

  5. #5

    Predefinito

    comunque raga detta in parole povere a me la chiesa a letteralmente rotto i KOGLIONIIIIII E' ORA DI FINIRLA E' CHE SI FACCIANO I KAZZI LORO COMINCIANO DA QUEL BASTARDO CHE OGNI DOMENICA SI AFFACCIA ALLA FINESTRA......chiudo.

  6. #6

    Predefinito

    A me basterebbe ke non influenzassero le altre istituzioni come la politica.. ke poi Razzi s'affacci o non s'affacci non fa ne caldo e ne freddo!

    Un conto è lo stato LAICO un conto rincitrullire tutti quelli ke vanno in kiesa coi dogmi-> Questo non sopporto!-> Venditori di fumo.. dalle "indulgenze" del passato alla "fecondazione assistita", andata a rotoli x colpa loro, d'oggi!

    Siamo l'unico popolo in cui 2 diverse istituzioni (Nettamente DIVISE nei popoli + all'avanguardia) fanno invasione di campo in una specie di CLOACA MAXIMA in cui non ci si capisce + un KaIsEr!

    JaCk
    [CENTER]



    Qualsiasi riferimenti a fatti e persone realmente esistenti è puramente casuale, le fotografie sono state reperite in album pubblici presenti sul web.

  7. #7

    Predefinito

    relax, the future -is already unfolding- from long-planted seeds
    Vai con il tuo amore nei campi
    Riposa all'ombra.
    Quando vedi che i generali e i politicanti
    riescono a prevedere i movimenti del tuo pensiero,abbandonalo.
    Lascialo come un segnale della falsa pista,quella che non hai preso.
    Fai come la volpe, che lascia molte pi tracce del necessario,diverse nella direzione sbagliata.
    Pratica la resurrezione.
    (-Wendell Berry)

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •