Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 11

Discussione: Quando lo Schifo ti arriva sotto casa... Roma caso Bianconi

  1. #1
    Super Moderator L'avatar di kingmob
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Località
    lost in la mancha
    Messaggi
    5,739
    Potere Reputazione
    21

    Predefinito Quando lo Schifo ti arriva sotto casa... Roma caso Bianconi


    KINGMOB TESSERA A.S.C.I.A. N.09

  2. #2

    Predefinito

    Nooooooooooo!!!!!!!
    Non ci credo......ci vuole qualcuno che porti via l'Onorevole(Dis-onorevole).....è lui la vera SPAZZATURA
    Attila


    --- "Mobilis In Mobile" ---
    Sai, fortunatamente io rispetto un regime di droghe piuttosto rigido per mantenere la mente, diciamo, flessibile!----Il Drugo (The Dude)
    Stay hungry,stay foolish----Steve Jobs
    "If you live each day as if it was your last, someday you'll most certainly be right."----Steve Jobs

    "Guy Fawkes è stata l'unica persona ad essere mai entrata in parlamento con oneste intenzioni"

  3. #3
    nucleo
    Guest

    Predefinito

    Fanno schifo tutti i politici....

    non vorrei andare fuori tema, ma io ho un cugino in politica, da un anno li stó chiedendo per mail se mi aiuta a farmi rientrare in Italia, visto che ora sono in una comunitá terapeutica in Austria...
    Gli ho specificato che mi trovo male, sia per la lingua e sia perché non mi sono ancora ambientato...
    Lui mi ha solo risposto che dove stá lui ( senza specificare la cittá ) pensano al mio bene...
    Sono tutti degli infami, gli importa solo il loro potere ed il loro incasso....
    Io non vado piú a votare!

  4. #4
    Stoogots
    Guest

    Predefinito

    Ma scusate, non è passibile di denuncia un "politico" che dichiara apertamente di lavorare solo per chi gli fà comodo e non per il bene di tutti???

  5. #5

    Predefinito

    Madò che schifo...
    Ovviamente la lettera di risposta non sarà mai stata scritta dal politico bianconi in persona (lo chiamo politico perchè non mi va di chiamarlo onorevole) ma da qualche suo segretario.. in ogni caso è una porcheria!!
    Della serie a noi non ce ne frega un beato cazzo dei problemi di un comune cittadino tanto non ci può fare niente e visto che il suddetto cittadino, il signor Marcello Mancini, non è neanche lontanamente un simpatizzante berlusconiano trattiamo pure male che se lo merita!!

  6. #6
    Super Moderator L'avatar di kingmob
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Località
    lost in la mancha
    Messaggi
    5,739
    Potere Reputazione
    21

    Predefinito

    http://roma.repubblica.it/dettaglio/...-aiuti/1734856

    ...strano che non gli ha mandato il nuovo presidente dell'Ama (Andrini, l'ex naziskin appena nominato da Alemanno) sotto casa a sistemare la questione... con quella faccia.


    http://ricerca.repubblica.it/repubbl...ma-bufera.html
    http://ricerca.repubblica.it/repubbl...braica-un.html

    KINGMOB TESSERA A.S.C.I.A. N.09

  7. #7

    Predefinito

    se è autentica, scritta da lui... un'altra tacca sul muro della vergogna di questo Paese!

    :-(

  8. #8
    Stoogots
    Guest

    Predefinito

    ... ha detto che era un scherzo... come non credergli?????

  9. #9
    Super Moderator L'avatar di jaco
    Data Registrazione
    Jul 2009
    Messaggi
    6,386
    Potere Reputazione
    23

    Predefinito

    Ennesimo tristissimo esempio della totale, asoluta ed endemica mancanza di etica e coscienza politica.

    Stoo non credo che la cosa sia perseguibile a livello penale e/o civile ma una cosa è certa: esiste un'enorme differenza nel modo stesso di concepire la politica tra l'Italia e un considerevole numero di paesi realmente e sinceramente democratico.
    Il problema è che qui in Italia, al di la delle belle parole adoperate in campagna elettorale per accattivarsi il pubblico ed accaparrarsi i voti, chi "scende in campo" lo fa solo per brama di potere e dimentica la lezione che oltre 2000 anni fa ci davano i grandi legislatori, politici e filosofi greci: la politica come tale, in democrazia, è il perseguimento del bene collettivo (del bene per il maggior numero di persone) indipendentemene da qualunque differenza.
    La "nostra" cara classe politica ha dimenticato che riveste delle cariche pubbliche che per definizione non hanno colore politico: l'idea che sta alla base di una scelta ha colore (sicuramente) l'applicazione della stessa, avendo più alternative possibili, pure ma la gestione di qualcosa più "ordinario" deve assolutamente prescindere dalla logica di scambio "lo facico se mi dai o darai il voto".
    Il vero schifo dell'Itali aè questo: siamo tutti colpevoli non abbiamo ne etica ne morale ne coscienza ne civiltà. Siamo tutti più o meno colpevoli del tipico atteggiamento "mi incazzo perchè tizio posteggia alla cazzo costringendomi a girare mezz'ora in più ma poi sono il primo a fare altrettanto quando ne ho l'opportunità".
    Ragazzi occorre una profonda e radicale opera di istruzione a tutti i livelli per poter sovvertire questo stato di cose.

  10. #10
    chefchaouen
    Guest

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da jaco1974 Visualizza Messaggio
    Ennesimo tristissimo esempio della totale, asoluta ed endemica mancanza di etica e coscienza politica.

    Stoo non credo che la cosa sia perseguibile a livello penale e/o civile ma una cosa è certa: esiste un'enorme differenza nel modo stesso di concepire la politica tra l'Italia e un considerevole numero di paesi realmente e sinceramente democratico.
    Il problema è che qui in Italia, al di la delle belle parole adoperate in campagna elettorale per accattivarsi il pubblico ed accaparrarsi i voti, chi "scende in campo" lo fa solo per brama di potere e dimentica la lezione che oltre 2000 anni fa ci davano i grandi legislatori, politici e filosofi greci: la politica come tale, in democrazia, è il perseguimento del bene collettivo (del bene per il maggior numero di persone) indipendentemene da qualunque differenza.
    La "nostra" cara classe politica ha dimenticato che riveste delle cariche pubbliche che per definizione non hanno colore politico: l'idea che sta alla base di una scelta ha colore (sicuramente) l'applicazione della stessa, avendo più alternative possibili, pure ma la gestione di qualcosa più "ordinario" deve assolutamente prescindere dalla logica di scambio "lo facico se mi dai o darai il voto".
    Il vero schifo dell'Itali aè questo: siamo tutti colpevoli non abbiamo ne etica ne morale ne coscienza ne civiltà. Siamo tutti più o meno colpevoli del tipico atteggiamento "mi incazzo perchè tizio posteggia alla cazzo costringendomi a girare mezz'ora in più ma poi sono il primo a fare altrettanto quando ne ho l'opportunità".
    Ragazzi occorre una profonda e radicale opera di istruzione a tutti i livelli per poter sovvertire questo stato di cose.

    siamo in ITALIA, non scordatevelo.....questa è la normalità.......

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •