Lima, 13 ago. - E' allarme pipistrelli vampiri nell'Amazzonia peruviana, dove un'epidemia di rabbia ha colpito questi animali che succhiano il sangue di altri mammiferi. Nella zona sono state morse 500 persone, che hanno giÓ ricevuto il trattamento antirabbia. Quattro bambini della trib¨ indigena degli Awajun sono morti dopo essere stati morsi.
L'epidemia si Ŕ sviluppata nella comunitÓ di Urukasa, nel nord-est dell'Amazzonia peruviana, nei pressi del confine con l'Ecuador. Le autoritÓ ne sono venute a conoscenza dopo che membri della comunitÓ indigena cui appartenevano i bambini morti hanno chiesto aiuto per capire la malattia a loro ignota. Le autoritÓ hanno quindi vaccinato l'intera popolazione locale.
Secondo alcuni esperti, il fenomeno Ŕ legato alla deforestazione. I pipistrelli vampiri solitamente attaccano solo animali selvatici o bestiame, ma, in aree in cui il loro habitat Ŕ stato distrutto, possono anche prendere di mira esseri umani. Altri per˛ ipotizzano che la causa potrebbero anche essere le temperature al di sotto della media registrate negli ultimi anni nell'Amazzonia peruviana.


http://it.notizie.yahoo.com/7/201008...m-c8abaed.html