Risultati da 1 a 10 di 10

Discussione: Marco, da manager a eremita in Abruzzo

  1. #1
    Old Sage Member L'avatar di OneLove
    Data Registrazione
    May 2011
    Messaggi
    1,169
    Potere Reputazione
    11

    Predefinito Marco, da manager a eremita in Abruzzo

    Una vita senza corrente elettrica, coltivando l'orto di Nicola Catenaro

    http://video.corriere.it/marco-manag...d-c37f66002d24


    Massimo rispetto per questa persona che si è liberata dal sistema di babilonia. Sicuramente vivrà un futuro tranquillo, mentre noi marciremo nella crisi del sistema che (secondo me) arriverà più presto di quanto si creda.
    Chissà se un giorno troverò le palle per prendere una decisione così drastica...... soprattutto chissà se non sarà troppo tardi......

  2. #2

    Predefinito

    Forse un pò troppo drastica.
    Basterebbe abitare in campagna qua in italia,
    o in qualsiasi posto fuori dall'italia.

  3. #3
    Old Sage Member L'avatar di OneLove
    Data Registrazione
    May 2011
    Messaggi
    1,169
    Potere Reputazione
    11

    Predefinito

    Pensi che gli altri paesi siano messi meglio di noi? L'America è fallita già da un pezzo, così come l'Italia, così come la maggior parte dei paesi industrializzati indebitati fino al collo. Il problema odierno è il sistema monetario, fortemente in contrasto con la democrazia. Perciò, a mio parere, la democrazia non può esistere in un sistema basato sulla moneta, dove ognuno persegue il suo profitto non curandosi dell'ambiente, delle persone bisognose e della società in generale.
    L'alternativa a questo sistema sono gli ecovillaggi (vedi l'ecovillaggio degli elfi), dove la moneta non esiste e si lavora per se stessi, non per il "padrone". Vedi anche la ricostruzione di Pescomaggiore (Aq), dove si è ricostruito un paese ecocompatibile e autosufficiente, dove ognuno lavora per la comunità, non per far arricchire qualcun altro.
    Purtroppo, secondo me, il sistema odierno non può che regredire. Presto assisteremo ad un ritorno alle campagne, soprattutto in Italia. I paesi occidentali cadranno in profonda crisi, mentre i paesi orientali andranno espandendosi.
    Il maggior creditore dell'America è la Cina..... in poche parole l'America appartiene alla Cina oggi.... paradossale!!!!! Spero solo che questo non porti ad una guerra tra le due nazioni più potenti di oggi. Se pensi che l'America non è in grado di saldare il debito che ha verso la Cina (e sta facendo di tutto per svalutarlo, attraverso creazione spropositata di moneta da parte della Federal Reserve), la guerra non è così lontana dalla realtà. Non penso che la Cina resti a guardare l'America che svaluta il proprio debito pubblico.
    Forse sono pessimista, ma ciò di cui parlo sono cose reali, niente di fantascientifico....

  4. #4
    Old Sage Member L'avatar di ganjak
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Messaggi
    1,232
    Potere Reputazione
    10

    Predefinito

    Decisione coraggiosa ed estrema, sicuramente da ammirare..
    io ambisco a qualcosa di simile ma più "tecnologico",acqua corrente e elettricità (magari sfruttando pannelli solari o una turbina sul torrente).. insomma una vita tranquilla nella natura con le tecnologie utili che l'uomo ha creato nell'ultimo secolo..sarebbe il massimo.
    We all pay for life with death, so everything in between should be free

  5. #5
    Old Sage Member L'avatar di OneLove
    Data Registrazione
    May 2011
    Messaggi
    1,169
    Potere Reputazione
    11

    Predefinito

    D'accordissimo Ganjak!
    Aggiungeremi come obbiettivo in questo mondo utopico (ma forse no), eliminazione della moneta :D

  6. #6

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da OneLove Visualizza Messaggio
    Pensi che gli altri paesi siano messi meglio di noi?
    Svezia, Norvegia, Danimarca, Olanda, praticamente tutte quelle del nord europa, stanno sicuramente meglio dell'italia, sia dal lato civile/sostenibile che da quello politico (vabbè li ci vuole veramente poco...).

  7. #7
    Old Sage Member L'avatar di OneLove
    Data Registrazione
    May 2011
    Messaggi
    1,169
    Potere Reputazione
    11

    Predefinito

    Nell'era della globalizzazione i paesi sono legati a catena. Sono tutti dipendenti gli uni dagli altri. Se dovesse fallire l'Italia fallirebbe l'Europa e con essa tutti i suoi paesi entrerebbero in una crisi che non è nemmeno paragonabile a quella attuale. Sono del parere che è solo questione di tempo (non molto) affinchè questo accada.
    Pensa che a causare la crisi di oggi (che secondo me ormai può definirsi RECESSIONE più che crisi) è stato il fallimento di una banca (Lehman Brothers). Pensa cosa potrebbe succedere se fallisse uno Stato. Anzi, ti dirò di più, secondo me c'è più di uno Stato che è già fallito (Dopo Grecia, Portogallo e Irlanda ci sono Spagna e Italia, viene anche l'America). Guarda le cifre del debito pubblico italiano...... anche un bambino capirebbe che non può essere saldato. Stiamo letteralmente TIRANDO A CAMPARE AVANTI. Stanno solo ritardando l'annuncio.
    Sta fallendo il sistema, e con lui ogni stato basato su di esso.
    L'unica via di uscita, a mio parere, sono villaggi ecocompatibili e autosufficienti che utilizzino le tecnologie "buone" che siamo riusciti a produrre (come diceva Ganjak). Sarebbe una giusta via da intraprendere per alleviare le conseguenze della crisi che verrà e cercare di costruire un mondo migliore.
    .....ammetto che a me stesso sembra un'utopia....

    Comunque, posto un video interessante (zeigeist addendum), soprattutto nell'ultima parte, dove si parla di "economia del benessere"... sarebbe una valida alternativa all'economia attuale. Molto interessante.

    [nomedia="http://www.youtube.com/watch?v=oEfMR3zK4HY&feature=player_embedded"]Zeitgeist: Addendum doppiato in italiano - YouTube[/nomedia]

  8. #8
    NORESPECT
    Guest

    Predefinito

    Dai dai :) ma quale guerra! Ormai siamo diventati delle mammolette una guerra non la reggeremmo soprattutto dal punto di vista psicologico... Ci vorrebbe però... magari è la volta buona che la gente si sveglia e la smette di perder tempo e distruggere il mondo solo per dei capricci da bambini. Respect per il tipo!! Sto cercando anche io un pezzo di terra in Abruzzo per andar a viverci, è una terra meravigliosa.

  9. #9
    Old Sage Member L'avatar di Crapuzza
    Data Registrazione
    Oct 2010
    Messaggi
    2,528
    Potere Reputazione
    12

    Predefinito

    scelta fatta da me qualche anno fa..bisogna che si smetta di vivere correndo..consumando a prescindere..lavorando x mantenere"il tenore di vita"..la competizione è la rovina dell'umanità..
    non mi fido degli uomini.. mi fido degli ideali..

  10. #10
    Old Sage Member L'avatar di Ferna
    Data Registrazione
    Jul 2011
    Messaggi
    1,752
    Potere Reputazione
    18

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Crapuzza Visualizza Messaggio
    scelta fatta da me qualche anno fa..bisogna che si smetta di vivere correndo..consumando a prescindere..lavorando x mantenere"il tenore di vita"..la competizione è la rovina dell'umanità..
    Parole Sante Man !!!
    Quando ci accorgiamo che abbiamo buttato la vita al secchio e' ormai troppo tardi.

    Sto' iniziando a pensare anche io che bisogna lavorare lo stretto indispensabile per sopravvivere e il resto del tempo DEVE essere utilizzato per godersi la vita.
    Anche perche' in italia costruire qualcosa non conviene proprio ...
    meglio essere disoccupati e arrangiarsi ... che farsi il culo e pagare tasse a questo sistema schifoso !
    Rifletteteci .. .sono sempre piu' convinto che e' proprio cosi .....

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •