Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 20

Discussione: La domande delle 2:30 di notte.

  1. #1

    Predefinito La domande delle 2:30 di notte.

    Una da fare a tutti i cristiani proibizionisti.

    "Se Dio ha dato al genere umano il libero arbitrio,per poter scegliere (grazie ad una mela) fra il bene e il male , perchè noi che siamo uomini ci sentiamo investiti dal potere divino di interferire col libero arbitrio degli altri esseri umani? Perchè possiamo scegliere se sia giusto o no suicidarsi? O se due uomini possano scposarsi? O se sia giusto o no coltivare una pianta creata da Dio? "

    Ah jako, lo so che è la tua faccina preferita ma ti prego non rispondermi con un "machecazzostaiadì" mi sento molto frustrato per (http://www.overgrow-italy.nl/forum/s...470#post208470) questo post.
    Esperando
    Ogni riferimento a fatti, persone e cose nei miei testi è puramente immaginario e/o casuale. Ogni cosa detta e scritta è frutto della mia fantasia. Le foto sono prese da archivi pubblici online.

  2. #2
    Super Moderator L'avatar di jaco
    Data Registrazione
    Jul 2009
    Messaggi
    6,386
    Potere Reputazione
    23

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Rampicante Visualizza Messaggio
    Una da fare a tutti i cristiani proibizionisti.

    "Se Dio ha dato al genere umano il libero arbitrio,per poter scegliere (grazie ad una mela) fra il bene e il male , perchè noi che siamo uomini ci sentiamo investiti dal potere divino di interferire col libero arbitrio degli altri esseri umani? Perchè possiamo scegliere se sia giusto o no suicidarsi? O se due uomini possano scposarsi? O se sia giusto o no coltivare una pianta creata da Dio? "

    Ah jako, lo so che è la tua faccina preferita ma ti prego non rispondermi con un "machecazzostaiadì" mi sento molto frustrato per (http://www.overgrow-italy.nl/forum/s...470#post208470) questo post.
    Ho letto di sfuggita il tuo intervento per cui la faccina da me tanto amata (per inciso jaco non jako...non ho nulla a che fare con Michael Jackson) non l asfodero e, anzi, ti manifesto la mia solidarietà sul tema.
    "Il saggio parla perché ha qualcosa da dire. Lo sciocco perché ha da dire qualcosa."

  3. #3

    Predefinito

    Mhm infatti rampicà! E poi altre domande: è stato scritto da quel simpaticone di Paolo Viti che noi la si fuma per "evadere". E la mia domanda è: ma spiegare il mondo con una entità divina non dimostrabile non è evadere allo stesso modo?
    E poi: chi sono io per dire che una cosa è giusta o sbagliata? E' ovvio che ci sono alcune azioni (cfr omicidio) che sono sbagliate punto, ma per altri temi quello che non sopporto dei cattolici è che siccome secondo loro è sbagliato (vedi aborto) allora deve essere proibito. Caxxo, anche io sono contro l'aborto, ma non mi sognerei mai di probirlo a qualcun altro.
    E' l'incapacità di uscire dai prorpi schemi che mi manda in bestia. E poi scusate ma se farsi le canne (come la grappa, il rum, le sigarette, l'aspirina, gli antidepressivi, le benzodiazepine etc etc) fa un po' male, dovrebbe essere mia la scelta non di altri.

    In ogni caso ho trovato uno spunto di riflessione dai commenti di quei tipi: antiproibizionismo. Ad esempio, io sono fermamente convinto che le canne come i funghi allucinogeni dovrebbero essere legali. Però onestamente non me la sento di dire "legalizziamo l'eroina" o la cocaina o le anfetamine. CIoé, asserire che proibire,in linea di massima, è sbagliato (nonché stupido) trova la mia completa approvazione. Però mi risulta difficile immaginare un mondo in cui l'eroina, la cocaina o altre cose siano legali. Ho visto gli effetti che quella roba ha sulle persone, ho perso più di un amico a causa di queste droghe e non mi sento proprio di essere antiproibizionista nei loro confronti.
    Qualcuno di voi ci ha già riflettuto? A che conclusioni siete arrivati?
    Herbalist, high grade specialist...

  4. #4

    Predefinito

    personalmente, credo che le cose 'naturali' siano semplicemente state create (o si siano evolute) affinchè se ne possa usufruire. Mettiamola pure su questo piano: la nostra amata è naturale, breeding a parte, è una pianta, un arbusto, cresce in natura..perchè si dovrebbe proibire una cosa naturale, cioè che è stata creata dalla natura? le droghe pesanti sono ricavate da processi di fabbricazione più o meno complessi, sono un derivato prodotto dall'uomo, e in questo caso allora si può proibire, ma proibire la cannabis è come dire alla natura cosa deve fare...eccheccazzo no!!
    Io sono solito fumare in compagnia, raramente da solo, ma sempre e solo la nostra amata, nemmeno l'hashish/fumo, perchè è anche questo un derivato, è prodotto da un procedimento. Sarò completamente impazzito, ma la penso così e l'ho sempre pensata così, quello che la natura da, puro, è buono.:la_pianta_cresce:

  5. #5

    Predefinito

    A parte il fatto che qua siamo tutti daccordo sulla legalizzazione mi pare, a me manda proprio in bestia il fatto che un cristiano che dovrebbe abbracciare certi principi, reputi giusto il fatto che sia illegale una pianta. è pure incoerenza: "dio ha creato tutte le piante e tutti gli animali e ha detto agli uomini: usufruitene" allora perchè te uomo devi impedire a me, altro uomo di usufruirne?
    Poi personalmente ho una concezione delle cose un po' estrema e sicuramente poco apprezzata, fosse per me dovrebbe essere legale qualsiasi droga, eroina compresa, e dovrebbero esserci istituzioni con il ruolo di promuovere ricerche e di ciascuna sostanza dovrebbero conoscersi danni, benefici, grado di dipendenza, cosichè ciascuno sia libero di fare le sue scelte, il tutto nel rispetto della libertà personale e del principio: "la mia libertà finisce dove inizia la tua".
    Esperando
    Ogni riferimento a fatti, persone e cose nei miei testi è puramente immaginario e/o casuale. Ogni cosa detta e scritta è frutto della mia fantasia. Le foto sono prese da archivi pubblici online.

  6. #6

    Predefinito

    Onestamente sulla legalizzazione di tutto non so che pensare... mi sembra esagerato... anche se d'altro canto è comunque assurdo proibire... mi trovo in una situazione di dicotomia idiosincratica.
    Herbalist, high grade specialist...

  7. #7
    Super Moderator L'avatar di jaco
    Data Registrazione
    Jul 2009
    Messaggi
    6,386
    Potere Reputazione
    23

    Predefinito

    Io non faccio testo, ohimè.
    Sono così integralista della nostra amata pianta che non la considero nemmeno una droga, a differenza delle altre per cui risolvo facilmente il tema: leghalizzarla non significa legalizzare la droga.
    A parte il sofismo la realtà è molto semplice: dimostrato, ormai, che il lievllo di pericolosità della mnarijuana è paragonabile a quello di altre sostanze legalissime e inferiore rispetto ad altre mentre eroina, cocaina, anfetamine etc sono di fatto letali in quanto innescano facilmente delle dipendenze fisiche e psicologiche molto profonde...la questione è risolta prima ancora di iniziare la discussione.
    "Il saggio parla perché ha qualcosa da dire. Lo sciocco perché ha da dire qualcosa."

  8. #8

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da jaco Visualizza Messaggio
    Io non faccio testo, ohimè.
    Sono così integralista della nostra amata pianta che non la considero nemmeno una droga, a differenza delle altre per cui risolvo facilmente il tema: leghalizzarla non significa legalizzare la droga.
    A parte il sofismo la realtà è molto semplice: dimostrato, ormai, che il lievllo di pericolosità della mnarijuana è paragonabile a quello di altre sostanze legalissime e inferiore rispetto ad altre mentre eroina, cocaina, anfetamine etc sono di fatto letali in quanto innescano facilmente delle dipendenze fisiche e psicologiche molto profonde...la questione è risolta prima ancora di iniziare la discussione.
    Quoto per tutto
    TESSERA A.S.C.I.A. N. 149

  9. #9

    Predefinito

    tutto tranne: "la questione è risolta ancora prima di cominciare" visto che evidentemente questa logica fatta di buonsenso e civiltà non attecchisce in tutti i cervello; un fondamentalista cristiano è l'equivalente di un cubetto di lana di roccia immerso in acido puro, nulla vi radicherà mai.
    Esperando
    Ogni riferimento a fatti, persone e cose nei miei testi è puramente immaginario e/o casuale. Ogni cosa detta e scritta è frutto della mia fantasia. Le foto sono prese da archivi pubblici online.

  10. #10
    Moderator L'avatar di maria
    Data Registrazione
    Jun 2008
    Località
    smokeland
    Messaggi
    2,203
    Potere Reputazione
    19

    Post

    IMHO...non credo ci sia nulla di nuovo,tale da mettere ancor di più sulle spalle preoccupazioni inutili...
    In ogno società e in ogni ambito professsionele/scientifico ci sono correnti di pensiero diverse...ognuno con le sue prove scientifiche a sfatare la tesi dell'avversario,ma questo non vuol dire dare necessariamente peso all'uno o all'altro più di quanto non porti giovameto all'orgomento stesso...

    Nello specifico In Italia la risoluzione del problema non è principalmente legato alle leggi e alla sua attuazione,ma bensì al fattore dominante chiamato CULTURA..
    Se la cultura cambia,cambiano le persone...se le persone cambiano, cambia anche la politica....

    Sono ormai anni che non affronto più l'argomento cannabis con persone di altra estrazione culturale,cattolica o semplicemente contraria,partendo con l'affermazione "NON E' UNA DROGA.....essendo di fondo un problema culturale evito di contrastare posizioni così irremovibili come quella sulla non accettazione della canabis partendo proprio dal tentativo di sfondare quel muro eretto a difesa di una mera presa di posizione;ma illustro tutti gli altri aspetti che non si limitano solo alla pianta in se e che tentano di far comprendere all'interlocutore che c'è dell'altro...
    Se l'interlocutore avrà,se non altro, almeno preso in considerazione gli altri aspetti,vorrà dire che avrà almeno ACCETTATO che esistono.....e questo è sicuramente un passo avanti.

    E' nell'indole di tutti gli esseri umani essere poco propensi al cambiamento (in Italia è naturalmente più accentuato); i cambiamenti culturali sono molto lenti e un passo alla volta,seppur piccolo,è pur sempre un passo avanti e se siamo in tanti a far fare piccoli passi in avanti a questa cultura retrograda,il cambiamento sarà più rapido...

    Mi fermo qui per non tediarvi oltre...

    ciauz

    P.S. Non scendete sul loro campo di battaglia,rischiate di fare il loro gioco...

    AMATE LA VOSTRA TERRA AL DI LA' DI CHI LA GOVERNA!

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •