Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 12

Discussione: Il Senato approva il decreto legge 'sicurezza'

  1. #1
    Old Sage Member L'avatar di Mkb
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Messaggi
    8,926
    Potere Reputazione
    10

    Angry Il Senato approva il decreto legge 'sicurezza'

    24-06-2008, ore 14:21:56

    Italia. Il Senato approva il decreto legge 'sicurezza'

    Stop ai processi fino al giugno 2002 per dare priorita' a quelli per reati piu' gravi; 3mila soldati nelle citta' con compiti di vigilanza su obiettivi sensibili; una stretta sulle espulsioni per gli immigrati clandestini e aggravante della clandestinita', ma anche piu' poteri a sindaci e prefetti in materia di sicurezza e ordine pubblico. Queste alcune delle misure piu' rilevanti contenute nel decreto legge approvato oggi dall'assemblea di palazzo Madama (166 voti favorevoli, 123 contrari ed un astenuto) e che ora passera' al vaglio di Montecitorio. Ecco cosa prevede il provvedimento.
    - STOP A PROCESSI FINO AL GIUGNO 2002: Priorita' ai procedimenti per delitti puniti con l'ergastolo o con una reclusione superiore a 10 anni, ai delitti di criminalita' organizzata, ai procedimenti con imputati detenuti e a quelli da celebrarsi con rito direttissimo e con giudizio immediato. Precedenza assoluta anche ai reati in violazione delle norme per la prevenzione degli infortuni sul lavoro. Per favorire un iter piu' veloce per questi processi, saranno sospesi per un anno quelli per fatti commessi fino al 30 giugno 2002 che si trovino in uno stato compreso tra la fissazione dell'udienza preliminare e la chiusura del dibattimento di primo grado. Il corso della prescrizione rimane sospeso e riprende dal giorno in cui e' cessata la sospensione. La sospensione non vale per i procedimenti sulle cosiddette 'morti bianche'. Gli imputati che lo vorranno potranno comunque chiedere di essere giudicati.
    - UTILIZZO DEI MILITARI NELLE GRANDI CITTA': Il ricorso a unita' dell'esercito nelle grandi citta' sara' consentito 'per specifiche ed eccezionali esigenze di prevenzione della criminalita'. Saranno 3 mila le unita' che, per un periodo massimo di sei mesi (rinnovabile una volta) saranno a disposizione dei prefetti delle aree metropolitane o comunque densamente popolate per servizi di vigilanza a siti e obiettivi sensibili, nonche' di perlustrazione e pattugliamento in concorso e congiuntamente alle forze di polizia. Saranno utilizzati preferibilmente carabinieri impiegati in compiti militari o comunque volontari delle stesse forze armate specificamente addestrati per i compiti da svolgere.
    ERGASTOLO PER CHI UCCIDE PUBBLICO UFFICIALE: Per chi uccide un agente delle forze dell'ordine in servizio (poliziotti, carabinieri, finanzieri e altri agenti di pubblica sicurezza) la condanna sara' dell'ergastolo. Viene cosi' introdotta un'ulteriore fattispecie tra quelle per cui scatta il carcere a vita.
    - PIU' REATI SENZA SOSPENSIONE CARCERE: Aumenta il numero dei reati per i quali non e' concessa la sospensione della pena detentiva.
    Rimarra' in carcere chi commette atti osceni, violenza sessuale, violenza sessuale di gruppo, furto e tutti i delitti aggravati dalla clandestinita', ma anche chi spaccia sostanze stupefacenti e psicotiche. Per chi e' incensurato non scatteranno piu' in maniera automatica le attenuanti generiche. Il giudice valutera' caso per caso a seconda della gravita' del reato.
    - PIU' RITI DIRETTISSIMI,NO A PATTEGGIAMENTO IN APPELLO: Per accelerare i processi, il decreto prevede l'obbligo, e non piu' la facolta' per il pubblico ministero (a meno che cio' non pregiudichi gravemente le indagini) di richiedere il rito direttissimo o il giudizio immediato per i reati per i quali sono previsti i riti speciali. Aumentano inoltre le fattispecie perseguibili con processo ordinario. Il pubblico ministero puo' procedere con il rito direttissimo nei confronti dell'imputato quando l'arresto in flagranza e' gia' stato convalidato e quando lo stesso imputato abbia confessato o la prova della sua colpevolezza sia evidente. Il rito direttissimo diventera' la regola in relazione a tutte le indagini che non richiedono attivita' ulteriori da parte del pm. Anche per il giudizio immediato e' stata introdotta la previsione della necessita' come regola generale. Viene introdotto il divieto di patteggiamento in fase di appello: l'accordo tra le parti potra' aversi solo in fase di udienza preliminare. La sospensione della pena non potra' essere applicata per i reati in relazione ai quali ci sono esigenze di tutela della collettivita'.
    ESPULSIONE STRANIERI IRREGOLARI: Le nuove norme ampliano i casi di espulsione degli immigrati clandestini su ordine del giudice prevedendo analogo provvedimento per i cittadini comunitari, attraverso la misura dell'allontanamento di chi non ha reddito o delinque. Il limite della pena per applicare l'espulsione o l'allontanamento viene portato a due anni di carcere (ora e' previsto a non meno di 10). Il giudice, in tutti i casi di condanna dello straniero o del cittadino comunitario a piu' di due anni di carcere, ne ordina il rimpatrio. Chi trasgredisce l'ordine di espulsione o di allontanamento e' punito con la reclusione da uno a quattro anni. I Centri di permanenza temporanea (Cpt) e i Centri di permanenza temporanea e assistenza (Cpta) cambiano nome e diventano Centri di identificazione ed espulsione (Cie). Per chi dichiara una falsa identita' a un pubblico ufficiale si prevede l'innalzamento del massimo della pena, che passa da tre a sei anni. Verra' punito con il carcere fino a sei anni anche chi altera parti del proprio corpo o del corpo di un altro. La pena e' aggravata se e' commessa da un medico o da un operatore del settore sanitario.
    - AGGRAVANTE CLANDESTINITA': Se chi commette un reato si trova illegalmente sul territorio nazionale le pene sono aumentate di un terzo. La nuova aggravante di clandestinita' viene applicata sia agli extracomuniari che ai cittadini di Stati membri dell'Unione europea irregolarmente entrati in Italia.
    - CARCERE E CONFISCA CASA PER CHI LUCRA SU AFFITTI A IMMIGRATI: Carcere da sei mesi a tre anni per chi, a titolo oneroso, al fine di trarre ingiusto profitto, da' alloggio a uno straniero privo di titolo di soggiorno in un immobile di cui abbia disponibilita', o lo cede allo stesso anche in locazione. Con la condanna scatta anche la confisca del bene. La fattispecie dell'ingiusto profitto dovrebbe escludere i casi di chi ospita badanti o colf.
    SANZIONI PIU' DURE PER PIRATI STRADA UBRIACHI: Sanzioni piu' severe per chi guida in stato di ebrezza o sotto l'effetto di stupefacenti prevedendo un'aggravante delle pene e delle sanzioni accessorie in caso di lesioni gravi o gravissime a persone o di omicidio colposo. Per l'automobilista ubriaco o drogato che causa incidenti mortali o feriti gravi e' previsto il carcere da 3 a 10 anni, la confisca del veicolo e il ritiro della patente. Ulteriori inasprimenti della pena sono previsti per chi non si ferma a prestare soccorso. Per chi rifiuta di sottoporsi ai controlli per accertare lo stato di ebrezza o l'assunzione di droghe non ci sara' piu' solo una sanzione amministrativa ma l'arresto da tre mesi a un anno con sospensione della patente e confisca del mezzo.
    - PIU' POTERI A SINDACI E PREFETTI: Piu' poteri a sindaci e prefetti in tema di sicurezza e ordine pubblico. Prevista la cooperazione tra la polizia locale (municipale e provinciale)e le forze di polizia statale, nell'ambito di direttive di coordinamento del ministero dell'Interno. Il sindaco puo' adottare provvedimenti 'contingenti e urgenti' per prevenire ed eliminare gravi pericoli che minacciano l'incolumita' pubblica e la sicurezza urbana. Anche al prefetto e' dato un ruolo piu' attivo, consentendogli di intervenire con propri provvedimenti in caso di inerzia del sindaco e di predisporre gli strumenti necessari all'attuazione delle iniziative adottate dal primo cittadino per l'incolumita' pubblica. In tema di contrasto all'immmigrazione, il sindaco segnalera' alle competenti autorita' gli stranieri irregolari da espellere (o i cittadini comunitari da allontanare).
    - POLIZIA MUNICIPALE E CAPITANERIA DI PORTO HANNO ACCESSO AL CED DEL VIMINALE: Il personale della polizia municipale addetto ai servizi di polizia stradale accede direttamente al Centro elaborazioni dati del Viminale (Ced) per consultare lo schedario dei documenti di identita' rubati o smarriti (fino a oggi poteva accedere solo allo schedario dei veicoli rubati o rinvenuti). Oltre alla consultazione dei dati del Ced (e questa e' un'ulteriore novita') gli agenti di polizia municipale possono immettere dati acquisiti autonomamente.
    Possono accedere al Ced anche gli ufficiali e gli agenti di polizia giudiziaria della capitaneria di porto.
    - LOTTA A CONTRAFFAZIONE: Vengono introdotte norme specifiche in materia di distruzione delle merci contraffate sequestrate.
    - NO A GRATUITO PATROCINIO PER CONDANNATI MAFIA: I mafiosi gia' condannati non potranno piu' avvalersi del gratuito patrocinio.

  2. #2
    Old Sage Member L'avatar di Mkb
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Messaggi
    8,926
    Potere Reputazione
    10

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Mkb Visualizza Messaggio
    - PIU' POTERI A SINDACI E PREFETTI: Piu' poteri a sindaci e prefetti in tema di sicurezza e ordine pubblico. Prevista la cooperazione tra la polizia locale (municipale e provinciale)e le forze di polizia statale, nell'ambito di direttive di coordinamento del ministero dell'Interno. Il sindaco puo' adottare provvedimenti 'contingenti e urgenti' per prevenire ed eliminare gravi pericoli che minacciano l'incolumita' pubblica e la sicurezza urbana. Anche al prefetto e' dato un ruolo piu' attivo, consentendogli di intervenire con propri provvedimenti in caso di inerzia del sindaco e di predisporre gli strumenti necessari all'attuazione delle iniziative adottate dal primo cittadino per l'incolumita' pubblica. In tema di contrasto all'immmigrazione, il sindaco segnalera' alle competenti autorita' gli stranieri irregolari da espellere (o i cittadini comunitari da allontanare).
    vorri porre una domanda, secondo voi con questo decreto.....
    un Sindaco per probblemi di ordine pubblico, potrebbe legalizzare temporaneamente la coltivazione ad uso personale, cosi da eliminare dalle piazze cittadine lo spaccio?

  3. #3

    Predefinito

    La maggior parte è pubblicità, che sarà inapplicabile dal punto di vista pratico, il paese andrà incontro a più illegalità.
    Dire che l'attuale governo voglia diminuire l'illegalità è come dire che le compagnie petrolifere vogliano l'affermazione delle energie rinnovabili, oppure che la chiesa voglia liberare le coscienze umane.

  4. #4

    Predefinito

    grazie delle info uomo...come sempre il king of the progress spamming!!!

    @strofario...ottime riflessioni!!!
    Ciao Magno,volevo solo farti i miei complimenti per i fert,solo se si prova ci si crede,e' incredibile come le dai la pappa dopo un oretta la bimba cambia pure colore,le foglie si raddrizzano(le viene duro pure a lei)e brilla di luce propria..devo dirti che prima pensavo,uno vale l altro..le palle,c e' sempre un motivo del perche' si decanta una certa cosa.Complimenti ancora

  5. #5
    Old Sage Member L'avatar di Mkb
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Messaggi
    8,926
    Potere Reputazione
    10

    Predefinito

    da http://www.fuoriluogo.it

    Pacchetto Sicurezza Governo Berlusconi

    Il pacchetto sicurezza del Governo Berlusconi varato nel primo consiglio dei Ministri di Napoli.

    -> Il decreto sulla sicurezza approvato dai senatori
    Contiene anche la norma che sospende alcuni processi penali (Ddl Senato 692 24.6.2008).

    -> Le principali norme - Pacchetto Sicurezza
    Le principali norme introdotte.

    -> Disegno di Legge - Pacchetto Sicurezza
    Il Disegno di Legge da approvare in Parlamento.

    -> Decreto Legge - Pacchetto Sicurezza
    Il decreto legge.

  6. #6

    Predefinito

    Da oggi la legge non è più uguale per tutti....non che prima lo fosse ma oggi non lo è più per legge...

  7. #7
    The Fight will go on and we will OVERGROW the World!
    my blog | ENjOINT.com | Dolce Vita

  8. #8
    Old Sage Member L'avatar di Marco
    Data Registrazione
    Feb 2008
    Messaggi
    1,096
    Potere Reputazione
    12

    Predefinito

    Oggi si è espresso al Senato il voto della vergogna. La maggioranza ha votato compatta a favore della legge “blocca-processi”, piegando il capo al volere di Silvio Berlusconi.

    Non credo che i cittadini che hanno votato la Lega o gli ex An si aspettassero dai rispettivi leader un tradimento della fiducia accordata con il voto del 13 e 14 aprile. Forse, e lo spero nel profondo, neanche gli elettori ex Forza Italia se lo aspettavano un decreto del genere.

    Nessun cittadino si aspettava un decreto contro la loro sicurezza, esattamente come nel precedente governo nessuno si aspettava l’indulto. Semplicemente perché nessun cittadino lo aveva chiesto e nessuna forza politica lo aveva inserito nel proprio programma.

    Travaglio, durante la trasmissione Passaparola di ieri, ha fornito un elenco esaustivo dei reati che la macchina della giustizia deve obbligatoriamente “ignorare”.

    Li riporto di seguito, uno sull’altro, come si fa per un elenco mortuario, perché oggi muore una parte di democrazia di questo Paese.

    - aborto clandestino
    - abuso d’ufficio
    - adulterazione di sostanze alimentari
    - associazione per delinquere
    - bancarotta fraudolenta
    - calunnia
    - circonvenzione di incapace
    - corruzione
    - corruzione giudiziaria – è quella per cui Silvio Berlusconi ha fatto questo decreto
    - detenzione di documenti falsi per l’espatrio
    - detenzione di materiale pedo-pornografico
    - estorsione
    - falsificazione di documenti pubblici
    - frodi fiscali
    - furto con strappo
    - furto in appartamento
    - immigrazione clandestina (“pensate, dopo tutte le menate che fanno con la storia dell’immigrazione clandestina, adesso sospendono i processi” – Marco Travaglio)
    - incendio e incendio boschivo
    - intercettazioni illecite
    - maltrattamenti in famiglia
    - molestie
    - omicidio colposo per colpa medica
    - omicidio colposo per norme sulla circolazione stradale vietata (“tutti quelli che stendono la gente per la strada ubriachi, bene quelli non li si processa” – Marco Travaglio)
    - peculato
    - porto e detenzione di armi anche clandestine
    - rapina
    - reati informatici
    - ricettazione
    - rivelazioni di segreti d’ufficio
    - sequestro di persona
    - sfruttamento della prostituzione
    - somministrazione di reati pericolosi
    - stupro e violenza sessuale
    - traffico di rifiuti
    - truffa alla Comunità Europea
    - usura
    - vendita di prodotti con marchi contraffatti
    - violenza privata

    Tutti questi, essendo puniti con pene inferiori ai dieci anni, vengono sospesi.

    Per sospendere il processo di un cittadino, Silvio Berlusconi, l’Associazione Magistrati ha calcolato che neverranno sospesi circa centomila.

    La mobilitazione nelle piazze è ormai inevitabile. Sul blog ho deciso di lanciare questa iniziativa contro la blocca-processi, iniziativa appello a tutti gli elettori, perché si dissocino dalle scelte dei rappresentanti del loro partito.

    La legalità è la base di ogni democrazia. Senza legalità c’è solo il regime totalitario o l’anarchia.

    www.antoniodipietro.it
    era meglio fare una legge che permettesse a berlusconi di fare qualunque cosa senza poter essere processato...

  9. #9
    Old Sage Member L'avatar di Mkb
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Messaggi
    8,926
    Potere Reputazione
    10

    Predefinito

    [VIDEO] Sicurezza, la paura nasce sui media

    http://current.com/items/89094050_si...asce_sui_media

    I reati più gravi sono in calo da 15 anni ma l'insicurezza dei cittadini cresce. Cerchiamo di capire perché

  10. #10

    Predefinito

    Quando la gente comincia ad accorgersi che sono governati da un branco di parassiti allora i parassiti infondono paura nella gente affinché possano continuare a controllarla promettendogli una soluzione alla loro paura. La gente non è consapevole del fatto che la paura gli è stata inculcata dai parassiti stessi, se la gente ne fosse consapevole allora scatterebbero i calci nel culo ai parassiti.

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •