Risultati da 1 a 2 di 2

Discussione: Google alla velocitÓ della luce I risultati giÓ mentre si scrive

  1. #1
    erfumo
    Guest

    Arrow Google alla velocitÓ della luce I risultati giÓ mentre si scrive

    L'azienda di Mountain View presenta la funzione "Instant": la pagina dei risultati si compone mentre l'utente sta ancora digitando la sua richiesta. "Si risparmiano tra i 2 e i 5 secondi per ogni interrogazione, ogni giorno guadagnate globalmente 350 ore"



    Google anticipa i navigatori: i risultati delle ricerche appaiono giÓ durante la digitazione delle parole chiave. Non Ŕ pi¨ necessario premere il pulsante "cerca" o schiacciare sulla tastiera "invio". ╚ sufficiente iniziare a scrivere: Google Instant, questo il nome del progetto appena varato, completa la frase in modo automatico e mostra in tempo reale i risultati trovati su internet all'interno della pagina nel motore di ricerca.

    Non risultati ma "predizioni". Ecco la grande novitÓ presentata da Google con il suo "Google Instant" che permette di vedere risultati della propria ricerca mentre si digitano le parole nella "query" di Google, prima ancora di premere il tasto "invio". La nuova feature del motore di ricerca di Mountain View, permette a chi digita una ricerca di vedere nello spazio della query una serie di ipotesi fatte dal motore stesso, su cosa stiamo cercando, consentendo di trovare i risultati ancor prima di aver finito di digitare la parola. Questo dovrebbe portare a un discreto risparmio di tempo nelle ricerche, che a Google stimano dai due ai cinque secondi. Nella prima fase "Instant" sarÓ disponibile per chi Ŕ giÓ registrato ai servizi di Google come Gmail, in Germania, Francia, Spagna, Italia e Regno Unito, mentre negli Usa sarÓ a disposizione di tutti. Ma avrÓ una compatibilitÓ limitata alle ultime versioni di Chrome, Explorer, Safari e Firefox.

    Chi ha connessioni lente non potrÓ usarlo, "Instant" verrÓ automaticamente disabilitato per non creare il problema inverso e rallentare le ricerche e, comunque, chi non vuole avere l'"aiutino" di Google e vuole continuare a cercare nella rete alla vecchia maniera potrÓ disabilitare la funzione. Il meccanismo funziona in maniera diversa dal vecchio "suggest" e che era semplicemente una funzione di completamento automatico, disponibile anche nei cellulari con il t9 ad esempio, che giÓ portava a ridurre di molto il tempo delle ricerche.

    "Instant" Ŕ pi¨ intelligente, cerca di prevedere cosa stiamo cercando, fin dalla prima lettera che digitiamo, e dovrebbe, come conseguenza, fare in modo che gli utenti non arrivino mai a completare la parola o la frase che stanno cercando ottenendo il risultato prima. Nella conferenza stampa hanno presentato un bellissimo spot con un vecchio video di Bob Dylan, digitando il testo durante l'esecuzione della canzone per dimostrare la velocitÓ della ricerca dinamica. I risultati pi¨ rilevanti sono visualizzati, infatti, in modo dinamico e cambiano mentre digitiamo "avvicinandosi" sempre di pi¨ al risultato finale. Inoltre Ŕ anche possibile scorrere con il cursore i suggerimenti evidenziati dal sistema, e visualizzare i singoli risultati di ricerca.

    "Instant" si va ad aggiungere a "Caffeine", il sistema che aggiorna continuamente la mappa del web nella quale il motore si muove, che primva invece veniva aggiornata ogni due settimane e sarÓ presto offerto anche per i cellulari, dove la velocitÓ nelle ricerche significa anche un risparmio economico nei tempi di collegamento.






    http://www.repubblica.it/tecnologia/...stant-6872810/

  2. #2

    Predefinito

    Decisamente HOT sta google factory!

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •