Risultati da 1 a 6 di 6

Discussione: Forum di cannabis?Ma quale informazione?

  1. #1

    Question Forum di cannabis?Ma quale informazione?

    Riflessione sui forum di cannabis.
    Vi scrivo per fare notare come i forum internazionali che hanno trattato di cannabis negli ultimi anni, abbiano una tendenza a portare l’acqua al proprio mulino, agendo a fini di mero profitto e in conflitto d’interesse e nuocendo alla chiarezza dell’informazione; purtroppo molti hanno preso a modello questo comportamento anche in Italia con conseguenze poco felici. Detti anche cannabis newsgroups o discussion boards, questi forum sono ben noti per essere gestiti da una o due persone che cercano di controllare ognuno dei partecipanti, nell’ambito delle discussioni sulla marijuana e la sua coltivazione. Gli scambi di vedute (detti post) sono abilmente pilotati al punto di trasformarsi in veri e propri spot pubblicitari in forma dialogica. A causa di questa manipolazione di temi e questioni (detti threads), l’impreparazione sull’argomento hashish e marijuana ha assunto dimensioni notevoli ed è una minaccia sempre crescente per la libera informazione; spesso si sfruttano le tematiche politiche, giuridiche e sanitarie a scopo di commercio. Nei forum non si viene mai a sapere con chi si ha a che fare e l’attendibilità dei testi è minima perché troppi cannabis message boards sono tenuti d'occhio da menti inglesi, americane, canadesi e olandesi che consentono agli utenti di celare la loro identità dietro numerose personalità multiple. Così, quegli individui telematici anonimi che si proclamano osservatori imparziali e che hanno attentamente rilevato e studiato i prodotti di questa o quella ditta di sementi o parafernali della cannabis, potrebbero essere la loro concorrenza che parla male dei loro prodotti e bene dei propri, con comunicatori telematici pagati per farlo o proprietari di aziende rivali che cercano di controllare quotidianamente ciò che si dice in quel determinato forum. E’emblematico il caso del sito canadese overgrow.com quando, sparito improvvisamente dalla rete un paio di anni fa, si venne a sapere che l’autore del portale d’informazione cannabica più visitato del mondo nascondeva tre siti commerciali dedicati alla vendita di semi, pipe di vetro e di articoli per la coltivazione.
    In conclusione: una delle più comuni lagnanze è rivolta contro quelle persone che lavorano per le cannabis seedbanks e che, seduti tutto il giorno al computer ad inserire messaggi nei forum, nei “newsgroups” o nelle “chat”, operano fingendosi normali utenti-coltivatori per “pescare” il nuovo venuto e cercare di condizionare la sua mente con un buon carico di disinformazione allo scopo di fargli acquistare i suoi prodotti. Vorrei pertanto esortare il pubblico ad usare il proprio buonsenso nell’approccio a tutti i forum di discussione sulla cannabis siano essi scritti in Italiano, Inglese o in altre lingue europee.

    Tratto da “segnali di fumo” in antiproibizionisti.it

  2. #2

    Predefinito

    ma che sei un troll?
    rilassati un pochino e non stare sempre a provocare che ci guadagni ti dico
    na cosa
    relax, the future -is already unfolding- from long-planted seeds
    Vai con il tuo amore nei campi
    Riposa all'ombra.
    Quando vedi che i generali e i politicanti
    riescono a prevedere i movimenti del tuo pensiero,abbandonalo.
    Lascialo come un segnale della falsa pista,quella che non hai preso.
    Fai come la volpe, che lascia molte pi tracce del necessario,diverse nella direzione sbagliata.
    Pratica la resurrezione.
    (-Wendell Berry)

  3. #3

    Predefinito

    e cioè ti volevo dire che

































































    relax, the future -is already unfolding- from long-planted seeds
    Vai con il tuo amore nei campi
    Riposa all'ombra.
    Quando vedi che i generali e i politicanti
    riescono a prevedere i movimenti del tuo pensiero,abbandonalo.
    Lascialo come un segnale della falsa pista,quella che non hai preso.
    Fai come la volpe, che lascia molte pi tracce del necessario,diverse nella direzione sbagliata.
    Pratica la resurrezione.
    (-Wendell Berry)

  4. #4

    Predefinito

    mch guarda che non ha detto lui questa cosa..... se leggevi bene.... l'ha tratto da antiproibizionisti.it....

  5. #5

    Predefinito

    IMO chi ha scritto questo articolo ne sa poco di coltivazione di cannabis, e ancora meno delle community della rete.

    Per ogni spot, se il prodotto non è valido, poi ci saranno 10 controspot.

    E questo non vale solo per la cannabis, ma per tutte le net-community che trattano qualsiasi argomento.

    L'attendibilità è minima? provate a convicerci (con come lo chiami tu "un thread manipolato" ) che le piante si coltivano con le alogene, vedrai quanto riuscirai nel tuo intento.

    Provate a dire che un prodotto è ottimo, oppure che fa qualcosa che realmente non fa. E solo leggendo la composizione, molti andranno a colpo sicuro dicendovi che è una schifezza!

    magari 10 anni fa non sarebbe stato così perchè non si sapeva nulla... grazie ad internet però le cose sono cambiate, e come son cambiate!? quanta gente ora sa coltivare rispetto a 10 anni fa!? quanta gente è diventata brava o addirittura esperta!?

    La qualità di un sito la fanno gli utenti, questo principio è corretto, ma è per questo che quando questi cominciano ad essere in tanti è molto più difficile scrivere cazzate.

    Io ribadisco che cmq se non era per internet non avrei mai saputo coltivare, alla faccia di chi ci spara contro.

  6. #6

    Predefinito

    ohi qui di troll ce n'è già uno...

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •