Risultati da 1 a 6 di 6

Discussione: farmaci pericolosi!

  1. #1

    Predefinito farmaci pericolosi!

    Altro che droghe pericolose! questi si che fanno male... e sono completamente legali!!!

    http://www.disinformazione.it/psicofarmaci_suicidio.htm

  2. #2

    Exclamation Thimerosal: un nemico che non vuole morire

    Questo articolo è di vitale importanza per tutta l'umanità.

    fonte: http://www.luogocomune.net/site/modu...p?storyid=3674






    medicina : Thimerosal: un nemico che non vuole morire
    Inviato da Redazione il 20/1/2011 7:00:00 (1900 letture)

    Torniamo sull’argomento vaccini con un articolo che contiene molte risposte alle obiezioni sollevate dai difensori delle case farmaceutiche nelle discussioni precedenti.

    Thimerosal: un nemico che non vuole morire

    Tratto dal libro "Le vaccinazioni pediatriche (revisione delle conoscenze scientifiche" di Roberto Gava - Salus 2008

    La Norvegia ha recentemente annunciato un divieto di impiego del mercurio, comprese le amalgame dentali, che è entrato in vigore l'1 gennaio 2008. La Svezia ha annunciato un analogo divieto ai dentisti e in Danimarca non sarà più consentito utilizzare i mercurio nelle otturazioni dopo il 1 aprile 2008. (Le Vaccinazioni Pediatriche – Dr. Roberto Gava 2008)

    Perchè si parla di autismo correlato alle vaccinazioni?

    Molti autori sostengono che la capacità del mercurio di causare varie patologie cerebrali, tra cui l'autismo, risiede proprio nella sua azione neurotossica. Infatti in questi ultimi anni c'è stata una vera e propria “epidemia” di casi di autismo negli USA, perchè si è passati da 1 caso ogni 1.333 bambini a metà degli anni 80 (7,5 casi/10.000) a 1 caso ogni 323 bambini alla fine degli anni 90 (31,2 casi/10.000), fino ad arrivare a 1 caso ogni 166 bambini nel 2004. [1-2-3-4]

    Questo aumento vertiginoso è iniziato quando negli Stati Uniti sono aumentati i vaccini pediatrici (nei bambini di 0-6 mesi e di 12-24 mesi vengono iniettati rispettivamente un minimo di 13 e 10 vaccini, con una dose totale di almeno 275 mcg di mercurio[5]) e la corrispondente somministrazione di mercurio che è in media 38-129 volte superiore ai limiti di sicurezza stabiliti dalle linee guida dell'EPA. [6]

    Inoltre, uno studio americano ha dimostrato una correlazione lineare tra l'aumento dell'assunzione pediatrica di mercurio attraverso i vaccini e l'aumento dell'autismo... [7]



    E' stato stimato che circa il 15% della popolazione può mostrare una suscettibilità aumentata all'esposizione al mercurio e in questi soggetti accade che i livelli di etilmercurio trovati 8 giorni dopo le vaccinazioni conducono all'inibizione del 50% dell'enzima metionina-sintetasi.

    A causa di ciò i neuroni diventano incapaci di sintetizzare la cisteina, che è l'aminoacido limitativo indispensabile per la sintesi del glutatione (un antiossidante prodotto sia dal cervello che dal fegato).

    Ne risulta che i neuroni sono più sensibili alla tossicità al mercurio dal momento che il glutatione è il maggior agente intracellulare deputato alla detossificazione dal mercurio e da altri metalli pesanti.

    La sintesi della cisteina e del glutatione quindi, sono cruciali per la detossificazione dal mercurio e questa sintesi è ridotta nei bambini autistici., forse a causa anche di un polimorfismo epigenetico [8][9].

    Praticamente risulta che i bambini autistici hanno il 20% di livelli più bassi di cisteina e il 54% di livelli più bassi di glutatione e questo compromette la loro capacità di detossificarsi e di espellere i metalli come il mercurio. [10]

    A ciò consegue una più alta concentrazione di mercurio libero nel sangue, che poi viene trasferito nei tessuti e aumenta la vita media del mercurio nel corpo, rispetto a quanto accade in bambini con livelli normali di cisteina e glutatione.

    Come è stato dimostrato da Bradstreet et al [11] in uno studio a cui hanno partecipato 221 bambini autistici, i bambini vaccinati mostrano una elevazione sei volte maggiore del mercurio urinario rispetto al gruppo di controllo normale dopo una appropriata mobilizzazione con l'agente chelante DMSA. La detossificazione ritardata del mercurio danneggia gravemente le reazioni di metilazione (richieste per la corretta espressione del DNA, dell'RNA e dei neurotrasmettitori cerebrali), che a loro volta influiscono sui fattori di crescita dello sviluppo del cervello e sulle abilità attentive. La metilazione fosfolipidica, che è cruciale per l'attenzione, è danneggiata nei soggetti autistici, in quelli con disordini da iperattività e in quelli con deficit di attenzione.

    Recentemente, un gruppo di ricercatori americani ha esaminato la tossicità del Thimerosal nel corpo umano, inclusi i neuroni cerebrali. [12] Sono stati esplorati i meccanismi neurotossici e come il corpo si detossifica dal mercurio grazie anche al glutatione. Quando però questa sostanza non è prodotta a sufficienza, il mercurio presente può legarsi con alcune proteine cellulari causando:

    rottura dei filamenti del DNA,
    danni alle membrane cellulari,
    morte cellulare,

    I ricercatori hanno infatti scoperto che concentrazioni più elevate di Thimerosal aumentano il numero delle cellule uccise e che i primi segni di danno cellulare si notano già tre ore dopo la somministrazione del vaccino

    Negli ultimi due anni, gli studi che hanno dimostrato una relazione stretta tra autismo e mercurio assunto dai bambini attraverso le vaccinazioni si sono moltiplicati e i loro autori non hanno avuto dubbi:

    “Le evidenze consentono di affermare che i disordini neurologici in seguito all'uso di vaccini con mercurio non sono una coincidenza”.[13]

    “Lo studio dimostra che l'esposizione al mercurio contenuto nei vaccini pediatrici è un rischio significativo e consistente per l'aumento dei disordini neurologici”.[14]

    “Noi abbiamo prodotto evidenze per sostenere l'ipotesi autismo-mercurio”.[15]

    Inoltre, nel marzo 2006 è uscito anche un libro che è subito diventato famoso negli USA: è il libro di David Kirby, [16] un giornalista medico-scientifico del New York Times che raccoglie un gran numero di documenti, testimonianze e prove che dimostrano quanto grande è la responsabilità del mercurio contenuto nei vaccini pediatrici nel favorire e scatenare l'autismo.

    Il Dr. Mark Geier, presidente dei Genetic Centers of America, nel 2003 ha pubblicato un interessante studio in cui ha correlato l'aumento della dose di mercurio assunta dai bambini attraverso le vaccinazioni pediatriche con la prevalenza dell'autismo (Fig. 27), dell'arresto cardiaco e dei disordini del linguaggio (Fig.28) [17]

    Come è ben evidente da questi grafici, l'andamento delle due funzioni è di tipo lineare, nel senso che quando aumenta la dose di mercurio assunta aumenta anche la prevalenza del danno e l'incremento è rispettivamente di:

    un caso di autismo ogni 100.000 bambini ogni microgrammo di mercurio in più;
    un caso di disturbo del linguaggio ogni 100.000 bambini ogni 3 microgrammi di mercurio in più






    E' vero che il Thimerosal ormai non è più presente nei vaccini?

    Dal sito www.genitoricontroautismo.org

    Il 1988 fu l'anno in cui, a cominciare dal vaccino antiemofilo B, molti nuovi vaccini vennero aggiunti alla tabella delle vaccinazioni americane.

    Negli anni seguenti, il numero delle vaccinazioni raccomandate per bambini sotto i due anni salì da 8 a 20. La quantità di etilmercurio iniettata nel sangue di neonati e bambini salì del 246%.

    Solo nel 1999 l'American Academy of Pediatrics, i Center for Disease Control and Prevention, la Food and Drug Administration e l'Istituto Nazionale della Sanità americano emisero un comunicato congiunto che “esortava” i produttori di vaccinia rimuovere il thimerosal. Nonostante l'esistenza di un accordo per eliminare il thimerosal dai vaccini per bambini, si scoprì poi che le scorte di vaccini contenenti thimerosal rimasero ancora in circolazione a lungo: alcune ditte farmaceutiche avevano solo cancellato il suo nome dai foglietti informativi.

    Oggi, comunque, il thimerosal è ancora presente nella maggior parte dei vaccini antinfluenzali, che vengono consigliati ora anche ai bambini di più di 6 mesi di vita. Viene usato nella fabbricazione di di una serie di prodotti farmaceutici e i vaccini che in questo momento vengono venduti fuori dagli USA contengono un'alta concentrazione di thimerosal, specie quelli indirizzati verso il terzo mondo.

    Il Dr. Neal Halsey era a capo del programma di vaccinazioni dell'American Academy of Pediatrics dal 1995 al 1999 e quando gli fu chiesto a proposito della quantità di mercurio che i neonati americani avevano ricevuto durante il suo incarico, rispose a un giornalista:

    “La mia prima reazione fu di incredulità. Ciò che credevo, e ciò che tutti gli altri credevano era che (il mercurio) fosse veramente solo una piccola quantità, biologicamente insignificante. Onestamente credo che se le etichette avessero riportato il contenuto di mercurio in microgrammi, tutto ciò sarebbe stato scoperto anni fa, ma il fatto è che nessuno fece i calcoli.”

    ...Per la maggior parte dei pediatri, il fatto che l'autismo abbia più di 100 sintomi e caratteristiche in comune con l'avvelenamento da mercurio...

    ...Il fatto che la sua incidenza sia aumentata tra i bambini americani di pari passo con l'aumento del carico di mercurio nei vaccini...

    ...E il fatto che non fosse mai stato diagnosticato negli USA prima degli anni 30, quando il mercurio fu aggiunto per la prima volta ai vaccini, sono tutte spiacevoli coincidenze...

    La Dott.ssa Elizabeth Mumper, Professore Associato di pediatria e Medicina della famiglia all'Università della Virginia e presidentessa di Advocates for Children, una clinica pediatric di Lynchburg, dice:

    “Ho visto una bibliografia contenente più di mille articoli sul thimerosal che dimostra i vari modi in cui è nocivo... Le prove ci sono, prove scientifiche buone e attendibili, ma convincere i medici a guardarle è un'altra storia... Quello che stiamo vedendo è una generazione di bimbi che sono stati avvelenati a causa di negligenza e incompetenza. Non potrei dirlo in modo più chiaro: tra vent' anni, il fatto stesso che ci sia stato un dibattito sul legame tra autismo e mercurio sarà considerato semplicemente ridicolo”.

    Dopo che dal 1999 il governo USA ha obbligato le ditte farmaceutiche a “togliere” questo metallo, piano piano anche le altre specialità vaccinali vendute negli altri Paesi industrializzati hanno iniziato a sostituire il mercurio tra gli eccipienti. Il problema però ora è:

    E' vero che il mercurio non è contenuto nel vaccino quando non è riportato nel foglietto informativo della confezione oppure significa solo che le ditte farmaceutiche non segnalano la sua presenza?

    Oltre al mercurio, cosa sta accadendo delle altre sostanze tossiche associate ai vaccini, come alluminio, formaldeide e nuovi composti recentemente impiegati anche se non ancora sufficentemente sperimentati?

    Infatti per quanto riguarda questo ultimo punto, bisogna ricordare, che anche l'idrossido di alluminio, altro eccipiente contenuto in molti vaccini iniettabili e di solito associato al mercurio, ha la capacità di danneggiare i tessuti cerebrali.

    (Per un approfondimento sulla tossicità e gli effetti dell'alluminio e di tutte le altre sostanze contenute nei vaccini rimandiano al succitato testo)

    Federico Povoleri

    NOTE

    [1] California Department of Development Service: Autistic Spectrum Disorders - Changes in the California Caseload - An Update: 1999 to 2002. Sacramento CA: State of California 2003

    [2] Yazbak F. E. Autism in United States: a prospective. J Am. Phys. Surg 8 (4); 2003

    [3] Burd L. et al. Prevalence Study of pervasise developmental disorders in North Dakota. J. Am. Acad. Child. Adolesc. Psychiatry 26: 700; 1987

    [4] Ritvo E. R. et al. Epidemiologic Survey of Autism: Prevalence. Am. J. Psychiatry 146: 194; 1989

    [5] Ball LK, Ball R, Pratt RD. An assessment of thimerosal use in childhood vaccines. Pediatrics 2001; 107: 1147-54

    [6] Geier MR, Geier DL. Thimesoral in childhood vaccines, neurodevelopment disorders and heart disease in the United States. J Am Phys Surg; 2003; 8 (1): 6-11

    [7] Geier DA, Geier MR. A comparative evaluation of the effects of MMR immunization and mercury doses from thimerosal-containing childhood vaccines on the population prevalence of autism. Med Sci Monit 2004; 10 (3): PI33-39.

    [8] Deth R.C. Truth Revealed: New scientific discoveries regarding mercury in medicine and autism. Congrssional Testimony before the U.S. Of Representative. Subcommitee on Human Rights and Wellness, Sept. 8. 2004.

    [9] Waly M. et al. Activation of Methionine synthase by insulin-like growth factor 1 and dopamine: a target for neurodevelopmental toxins and thimerosal. Mol. Psyachiatry 9: 358; 2004

    [10] James S.J. et al. Metabolic Biomarkers of increased oxidativestress and impaired metilation capacity in children with autism. Am. J. Clin. Nutr. 80: 1611; 2004.

    [11] Bradstreet J. et al: A case control study of mercury hurden in children with autistic spectrum disorders. J. Am. Phys. Surg. 8: 76;2003

    [12] James SJ, Slikker W 3rd, Melnyk S, New E, Pogribna M, Jennigan S. Thimerosal neurotoxicity is associated with glutathione depletion: protection with glutathione precursors. Neurotoxicology. 2005 Jan; 26 (1): 1-8

    [13] Geiser D. A, Geiser M. R. An assessment of the impact of thimerosal on childhood neurodevelopmental disorders. Pediatr. Rehabil. 6 (2): 97; 2003.

    [14] Geiser D. A., Geiser M. R. A two-phased population epidemiological study of the safety of thimerosal-containing vaccines: a follow-up analysis. Med. Sci. Monit. 11 (4): 160; 2005.

    [15] Blaxill M. F. et al. Thimerosal and autism? A plausible hypotesis that should not be dismissed. Medical Hypotheses 62 (5): 788; 2004.

    [16] Kirby D. Evidence of Harm: Mercury in vaccines and the autism Epidemic: A Medical Controversy. St. Martin's Press, 2006

    [17] Geier MR, Geier DL. Thimerosal in childhood vaccines, neurodevelopment disorders and heart disease in the United States. J Am Phys Surg; 2003; 8 (1): 6-11

  3. #3

    Exclamation Vaccinazioni: SENTENZA STORICA!

    fonte: http://www.laleva.org/it/2011/01/in_...vaccinali.html





    In Puglia una sentenza storica apre la strada alla libertà di scelta sulle tematiche vaccinali

    Lucia D’Augelli
    Fonte: UomoPlanetario.org



    “Luogo a non provvedere” per una coppia di genitori che ha rifiutato di sottoporre il figlio alle vaccinazioni obbligatorie. Sentenza positiva che di fatto apre la strada all’obiezione legale nella Regione Puglia. La documentazione presentata al giudice minorile è il frutto di un lavoro meticoloso, durato settimane, di concerto con la nostra associazione e la ferma volontà dei genitori a dimostrare la fondatezza delle loro convinzioni.


    La sentenza è rivoluzionaria: riconosce ai genitori, in presenza di una approfondita conoscenza delle tematiche vaccinali, la libertà di scelta. Una vittoria importante che va a rafforzare, rendendole ancora più poderose, le battaglie di noi genitori obiettori. La Puglia ha i requisiti per deliberare il superamento dell’obbligo vaccinale. Tutte le problematiche relative alla formazione del personale, ammodernamento delle strutture sanitarie, istituzione della farmacovigilanza attiva seguono di pari passo la libertà di scelta e non viceversa. Costruire un ponte di collegamento fra i cittadini e lo stato costituisce l’obiettivo fondante della nostra associazione, ovvero divenire attori principali delle strategie di salvaguardia della salute dei nostri figli. In questo contesto è utile ricordare che per legge le vaccinazioni non sono più coercibili, che da anni è stato dato libero accesso ai bambini non vaccinati a tutte le comunità infantili, che il numero di genitori obiettori è in continuo aumento e, cosa ancora più determinante, non è più possibile negare o nascondere l’intero universo dei bambini danneggiati “irrimediabilmente” dalle inoculazioni vaccinali. Tale è questa realtà che non ha impedito alla coppia pugliese di affrontare con coraggio e determinazione l’avvilente iter che dai servizi sociali, passando attraverso i colloqui con gli psicologi del consultorio locale, li ha poi scaraventati di fronte ad un giudice minorile. Vorrei che da questa vittoria se ne ricavasse il giusto insegnamento: non dobbiamo temere le convocazioni dei tribunali minorili, è in gioco la vita dei nostri figli. La scienza è dalla nostra parte, la legge ancora di più, sopratutto quando, obblighi obsoleti, vengono superati da articoli della nostra costituzione e letteralmente spazzati da accordi internazionali (vedi Convenzione di Oviedo).

    Ringrazio il presidente del Comilva nazionale, Claudio Simion, per la gentile collaborazione, l’avvocato barese Orazio Moscatello che ha seguito i genitori in tribunale e tutta la passione del nostro impegno, senza della quale non sarebbe stato possibile concretizzare la sola idea della lotta per la libertà di scelta.

    Lucia D’Augelli

    Coordinatrice Comilva Puglia

  4. #4

    Exclamation

    Incontro "DANNI DA VACCINO" a Firenze

    By Archimede on 26.01.11 16:29 | Permalink | Commenti (0) | TrackBacks (0)


    Incontro "DANNI DA VACCINO" a Firenze
    
    L’Associazione CancellAutismo ONLUS organizza un incontro informativo sul tema “Danni da Vaccino”, che si terrà il 12 Febbraio 2011 ore 15,30 presso il Circolo Arci Boncinelli - Via di Ripoli, 209/d Firenze.
    L’obbiettivo è fare informazione corretta sull’utilità e sui rischi delle vaccinazioni.
    Un medico, un legale ed un genitore metteranno a disposizione dei partecipanti tutta la loro competenza ed esperienza.
    L'incontro è rivolto a tutti coloro che desiderino saperne di più per proteggere la propria salute e per conoscere il percorso da intraprendere per richiedere il riconoscimento di un eventuale danno causato dalla vaccinazione.
    La partecipazione è gratuita ma si richiede, per motivi organizzativi, l’iscrizione dei partecipanti compilando l’apposito modulo da inviare a info@cancellautismo.org o inviando una email di richiesta di adesione con i dati personali allo stesso indirizzo.


    Programma

    Francesco Sarcina
    Introduzione e presentazione Associazione Cancellautismo
    Dott. Franco Verzella
    Utilità e rischi delle vaccinazioni
    Avv. Saverio Crea
    Attività Associazione A.M.E.V. (Associazione Malati Emotrasfusi e Vaccinati)
    Giorgio Tremante
    Testimonianza di un genitore
    Avv. Saverio Crea
    Modalità di richiesta risarcimento per i danni causati dai vaccini
    Giovanna Gallone
    Chiusura convegno




    fonte: http://www.laleva.org/it/2011/01/inc...a_firenze.html

    locandina: http://www.cancellautismo.org/docume...a_convegno.pdf

  5. #5

    Thumbs up Cancro: testimonianza importante!

    ELEONORA BRIGLIADORI: "HO SCONFITTO IL CANCRO SENZA CURARMI" 10/10/2010





    Dieci anni fa mi dissero che sarei morta entro sei mesi. Avendo già perso mia madre e mia nonna di tumore, e avendole viste spegnersi tra atroci sofferenze dovute alla chemioterapia, mi convinsi che il percorso ospedaliero era solo un modo per morire nel peggiore dei modi. Quindi non ho fatto alcuna cura e neppure esami invasivi. In una situazione d’emergenza, come era quella che stavo vivendo, ritenevo assurdo dovermi far bucare, tagliare, aprire. Non ho fatto neppure la chemioterapia. Non solo perchè cosi si vanno a creare nuovi problemi fisici, ma vengono anche innescati meccanismi di paura...


    IL CANCRO E' UNA MALATTIA ARTIFICIALE: PAROLA DI ESPERTI 25/10/2010 Marcello Pamio
    In Inghilterra, per l’esattezza all’Università di Manchester, un gruppo di ricercatori dopo una lunga ricerca che ha scandagliato e perlustrato migliaia di anni di storia, dalle mummie egiziane fino ad alcuni corpi del Sud America, hanno concluso che le patologie tumorali erano pressoché sconosciute dagli esseri umani dell’antichità.
    Lo studio, capeggiato dal professor Michael Zimmerman e collega Rosalie David, è stato pubblicato nella rivista scientifica Nature Reviews Cancer.
    Zimmerman ha espressamente detto che “l’assenza di neoplasie in mummie deve essere interpretato come indicazione della loro rarità nell'antichità, indicando che i fattori che causano il cancro sono limitati alle società moderne industrializzate". Hanno esaminato al microscopio innumerevoli reperti fossili di corpi mummificati, centinaia e centinaia di mummie egiziane, risultato: un solo caso di cancro confermato.


    DITTATURA TERAPEUTICA 5/07/2010 Barbara Boniardi
    Il metodo Di Bella per la cura del tumore: il Convegno tenutosi a Bologna l'8 maggio 2010 cerca di fare il punto della situazione. L’8 Maggio presso l’Aula Magna dell’Università di Bologna si è tenuto un incontro tra i medici e i farmacisti che attuano il Metodo Di Bella con lo scopo di fare il punto della situazione. Io ero presente e da quanto emerso risulta chiaro che è in atto una vera e propria dittatura terapeutica con il controllo, da parte di chi sta ai vertici, di tutto il mercato farmaceutico. Interessante la testimonianza di un oncologo neo-pensionato che ha fatto luce su come si svolge l’assurdo protocollo nei reparti di oncologia del nostro Paese e le intimidazioni cui sono sottoposti i medici che non si attengono scrupolosamente a tale protocollo...


    I PERICOLI DELLA CHEMIOTERAPIA... 16/06/2010 Marcello Pamio
    Luigi De Marchi, psicologo clinico e sociale, autore di numerosi saggi conosciuti a livello internazionale, parlando con un amico anatomo-patologo del Veneto sui dubbi dell’utilità delle diagnosi e delle terapie anti-tumorali, si sentì rispondere: «Sì, anch’io ho molti dubbi. Sapessi quante volte, nelle autopsie sui cadaveri di vecchi contadini delle nostre valli più sperdute ho trovato tumori regrediti e neutralizzati naturalmente dall’organismo: era tutta gente che era guarita da sola del suo tumore ed era poi morta per altre cause, del tutto indipendenti dalla patologia tumorale».


    IL ROSSO OCEANO INTERNO. IL METODO GERSON 1/03/2010 Howard Strauss
    Questo intervento è tratto dalla conferenza dell’autore alla Cancer Control Society (capitolo giapponese) del 25-26 luglio 2009. In esso spicca con chiarezza l’importanza di mantenere il sangue su un PH soglia ottimale alla sua stessa buona ossigenazione e a quella dell’organismo. Una cellula carente di ossigeno non è più in grado di differenziarsi iniziando il cammino dell’”indifferenziazione” o cancerosi....


    LIPOTOXEMIA, EMOVISCOSITA', OVVERO CANCRO 18/02/2010 Valdo Vaccaro
    Presso tutti gli studiosi e i ricercatori di argomenti salutistici, è noto il ruolo che svolge il fenomeno della costipazione. Sgomberiamo il campo da equivoci. Costipazione non significa raffreddore e coriza, come molti pensano. Dire di essere costipati, ovvero raffreddati, è una diffusa improprietà di linguaggio...


    OGM: PUNTO DI NON RITORNO? 8/02/2010 Marcello Pamio
    Entro aprile 2010 gli ogm faranno il loro ingresso nell’agricoltura italiana. Parola del Consiglio di Stato!
    Il più alto organo della “giustizia amministrativa” italiana, ha sentenziato il 19 gennaio 2010 (con sentenza depositata in Segreteria), almeno sulla carta, un punto a favore (e palla al centro) dei colossi del biotech...


    CANCRO: I CLISTERI AL CAFFE' DEL DOTTOR GERSON - 5 febbraio 2010 Margaret Straus
    Non è molto lontano nel tempo il ricordo del dottore di famiglia che dopo avere diligentemente abscultato il corpo del paziente se ne andava prescrivendo un clistere, dell'olio di ricino e qualche semplice norma dietetica. Nient'altro. Di questo passo, però, che ne sarebbe stato della florida industria farmaceutica? Eppure, anche nel colosso millenario della sapienza vedica i clisteri, di vario tipo, sono una vera e propria benedizione fisiologica...


    TUMORI E CANCRI: LORO SPARIZIONE NATURALE PER AUTOLISI - 6 aprile 2009 Dottor Herbert Shelton
    I soli cancri che essi guariscono sono quelli che non sono cancri. Asportare un tumore benigno e dire che con ciò si è guarito un cancro ai suoi inizi, costituisce, suppongo, una buona pubblicità; ma è anche una forma di sfruttamento del pubblico, che dovrebbe essere guarita mediante il plotone di esecuzione. A meno che la causa di un male non sia nota, trattarne i sintomi significa perdere il proprio tempo e andare incontro a un disastro...
    STRETTO DA MORIRE. DI CANCRO. RELAZIONE TRA REGGISENO E CANCRO AL SENO - 25 settembre 2008
    Se non lo avete già bruciato negli anni ‘60, potreste volervelo togliere ora. "Il reggiseno causa il cancro al seno. E’ lampante," afferma il ricercatore medico Syd Singer. I coniugi Singer si sono dedicati all’investigazione sul cancro al seno nel 1991. Il giorno in cui la moglie, Soma, scoprì un nodulo al proprio seno, il team di ricerca del marito stava esaminando gli effetti della medicina Occidentale fui Figiani. Sotto la doccia, Syd aveva notato che le spalle e i seni di Soma erano segnati da scanalature rosso scuro. A Syd ricordò la...


    IL LATO OSCURO DELL'ONCOLOGIA - Marcello Pamio - 4 aprile 2008
    Dovete sapere però che l’Istituto Superiore di Sanità italiano ha fatto stampare un fascicolo dal titolo “Esposizione professionale a chemioterapici antiblastici” per tutti gli addetti ai lavori, cioè per coloro che maneggiano fisicamente le fiale per la chemio (di solito infermieri professionali e/o medici). Fiale che andranno poi iniettate ai malati! Alla voce Antraciclinici (uno dei chemioterapici usati) c’è scritto...


    CANCRO: UN CREPUSCOLO DEGLI DEI - 10 marzo 2008
    Come è nata questa strana pratica di somministrare terribili sostanze ai pazienti per guarirli, la chemioterapia? Essa si basa sul fatto che le cellule cancerose sono più deboli di quelle sane, pertanto, sotto l'azione di veleni o di radiazioni ionizzanti, sono le prime a morire. Questa constatazione porta però a una delle pratiche più insensate della storia della medicina...


    TELEFONINI-TUMORI, IL COLLEGAMENTO ESISTE - 04 ottobre 2007
    Si affrettano a spiegare che sono comunque necessari ulteriori approfondimenti, ma la notizia che i ricercatori dell'Università Medica svedese di Orebro hanno lanciato ieri nel Mondo è esplosiva: a loro dire esiste una relazione evidente tra uso dei cellulari e possibilità di sviluppo dei tumori, un rapporto causa-effetto che fino ad oggi nessuno studio aveva esplicitato con certezza...


    LA CANCER SOCIETY CANADESE ANNUNCIA UN PROGRAMMA NAZIONALE DI PREVENZIONE ONCOLOGIA CON VITAMINA D 14/06/2007 Stefano Pravato
    Il Canada ha fatto quello che gli USA si sono rifiutati di fare: proteggere la salute dei cittadini con un programma nazionale che incoraggi l'integrazione di vitamina D. Mentre le associazioni per il cancro americane come l'American Cancer Society rifiutano con ostinazione di riconoscere i benefici dell'integrazione di questa vitamina nella prevenzione oncologica, la Canadian Cancer Society sta lanciando un programma per assicurare che ogni cittadino Canadese assuma un livello di vitamina D sufficiente a prevenire la maggior parte dei cancri...


    UNO DEI PIU' GRANDI RISULTATI NELLA LOTTA CONTRO IL CANCRO? 12/06/2007 Stefano Pravato
    E’ uno dei risultati più significativi di sempre ottenuto in sperimentazioni ufficiali. Forse però non ne sentirete nemmeno parlare in quanto non apparirà nelle riviste più prestigiose. Perlomeno la nuova ricerca è stata pubblicizzata l’8 giugno 2007 nell’American Journal of Clinical Nutrition indicando che l’integrazione di vitamina D può ridurre dal 60 al 77...


    LIBERTA' E CANCRO 6/06/2007 Dott. Paolo Girotto
    Ho appena letto sul tuo sempre aggiornato ed interessante sito, l’articolo di Mike Adams dal titolo “Dopo la diagnosi di cancro”. L’ho trovato molto stimolante come tutte le cose scritte con cuore e verità. Tu, sai molto bene che Radio Gamma 5, insieme al tuo sito www.disinformazione.it si sta attivando in tutto il Veneto per una vasta e massiccia raccolta firme...


    DOPO UNA DIAGNOSI DI CANCRO. SCELTA TRA TERAPIE CHEMIOTERAPIA E NATUROPATIA3/06/2007
    È ampiamente noto come un crescente numero di malati si rivolga alla medicina alternativa per la cura di malattie come il cancro, la depressione, il diabete, malattie di cuore e così via. Generalmente, però, sono poco esplorati i dettagli delle modalità con cui molti di questi malati effettuano una tale svolta dalla medicina convenzionale a quella alternativa...


    LETTERA DEL DOTTOR GIUSEPPE DI BELLA A "IL SOLE 24ORE" 1/06/2007 Giuseppe Di Bella
    Il consiglio superiore di sanità (CSS) diffuse nel dicembre 1997 un comunicato stampa contro il “Cosiddetto metodo Di Bella”, e malgrado un preciso mandato del Ministro Storace, non esaminò il razionale, il riscontro nelle banche dati medico scientifiche del MDB, nè concordò col sottoscritto, malgrado reiterate richieste, obiettivi e progettazione di uno studio retrospettivo secondo la normativa internazionale. Non sottopose uno solo dei pazienti segnalati ad accertameti ematochimici o strumentali...


    IL CASO DEL DOTTOR PAOLO ROSSARO 19/05/2007
    Caro Marcello, la mia vuole essere una riflessione di come un giornale come “Il Mattino di Padova” nella sua uscita di ieri 18 maggio e oggi 19 maggio 2007, possa trattare una notizia (come quella sul Dott. Rossaro mio caro amico) in modo apparentemente obbiettivo ed equilibrato: ma purtroppo solo apparentemente...


    CELLULA CANCEROSA SECONDO WILHELM REICH 3/04/2006
    Lo scopo di questo sito e' quello di far conoscere la teoria di Wilhelm Reich sulla organizzazione naturale dei protozoi e sul conseguente meccanismo di formazione della cellula cancerosa...


    ANSIA, STRESS E CANCRO
    L'ansia è definita dallo Zingarelli: "Stato emotivo spiacevole, accompagnato da senso di oppressione, eccitazione e timore di un male futuro, la cui caratteristica principale è la scomparsa o la notevole diminuzione del controllo volontario e razionale della personalità"...


    ASCORBATO DI POTASSIO
    L'ascorbato di potassio è un sale derivato dall'acido ascorbico (vitamina C) e si ottiene per soluzione estemporanea a freddo in acqua dei due composti acido ascorbico e bicarbonato di potassio...


    LA NUOVA MEDICINA DI HAMER
    Ogni malattia è causata da un trauma emotivo che ci coglie impreparati, ci prende in contropiede, un trauma che viviamo in solitudine e che non sappiamo come risolvere...


    CARI ONCOLOGI DATE I NUMERI
    «Se si disponesse di un metodo sufficientemente sicuro per debellare qualunque traccia delle vestigia di un tumore – commenta in generale il professor Luigi Di Bella – allora, e solo allora, si potrebbe parlare di arresto o di blocco...


    PAGINA DI BELLA
    A sostegno della effettiva validità terapeutica del MDB non vi sono solo le testimonianze di pazienti documentate da cartelle cliniche e referti diagnostici, comprovanti numerosi casi di remissione della malattia...


    RICERCA UFFICIALE SUL CANCRO
    Nella stragrande maggioranza dei casi si usano, dove è possibile, unicamente tre metodi: l'asportazione chirurgica, la chemioterapia e l'irradiazione. Il primo rimedio è del tutto inutile...


    LAVORO AL TURNO DI NOTTE E RISCHIO CARCINOMA
    L’esposizione alla luce durante la notte sopprime la produzione fisiologica di melatonina. Studi osservazionali hanno associato il lavoro durante il turno di notte ad un aumento del rischio di carcinoma mammario...


    DONNE CON ELEVATI LIVELLI DI CISTEINA HANNO UN BASSO RISCHIO CARCINOMA
    Nel corso del 94th Annual Meeting of the American Association for Cancer Research è stato presentato uno studio che ha dimostrato che le donne con elevati livelli plasmatici di cisteina presentano un rischio significativamente più basso di carcinoma mammario...


    TERAPIA DI KREMER PER RINFORZARE IL SISTEMA IMMUNITARIO
    Come è possibile intervenire per compensare questi processi che portano agli squilibri? Innanzitutto è possibile intervenire per compensare stimolando la sintesi delle chitochine tipo 1...


    fonte: http://www.disinformazione.it/paginacancro.htm

  6. #6

    Exclamation Danni da vaccinazioni!

    "VACCINAZIONI: PARLIAMO DI DANNI!"
    Ore 10:00 - Saluti alle autorità
    Ore 10:30 - Dottor Roberto Gava:
    "Rischi e benefici delle vaccinazioni pediatriche"
    Ore 11:30 Dottor Massimo Montinari:
    "Immunologia: cosa accade a livello cerebrale e gastroenterologico"
    Ore 13:00 Pausa Pranzo
    Ore 14:30 Dottor Massimo Borghese:
    "Intervento riabilitativo foniatrico integrato nelle patologie della comunicazione"
    Ore 15:30 D.ssa Rosanna Castiglione:
    "Attitudinal healing e resilienza nel bambino"
    Ore 16:00 Naturopata Paolo Vanoli:
    "Danni da vaccino a livello cerebrale e tissutale"
    Ore 16:30 Dibattito con il pubblico
    Moderatore del dibattito: Dottor Paolo Girotto
    DOMENICA 6 FEBBRAIO 2011
    Altaforum (BCC) Campodarsego (PD)
    Via Don Domenico Pianoro, 7
    INGRESSO LIBERO



    fonte: http://www.disinformazione.it/appuntamenti.htm

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •