Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 27

Discussione: Coraggio, follia, assenza di speranza o indipendenza estrema?

  1. #1
    Super Moderator L'avatar di jaco
    Data Registrazione
    Jul 2009
    Messaggi
    6,386
    Potere Reputazione
    23

    Predefinito Coraggio, follia, assenza di speranza o indipendenza estrema?

    Ciao a tutti carissimi.

    Ultimamente varie vicissitudini personali, considerazioni derivanti da varie discussioni e confronti, constatazione della penosa situazione occupazionale italiana mi hanno portato sempre più spesso a pensare "basta, mollo tutto e ricomincio da zero"!

    Chi mi conosce sa che possiedo un bel titolo di studio altisonante, e sa che ho fatto molte cose diverse nella mia vita prima di approdare al mio attuale lavoro...e veniamo al punto: inizio a essere stanco di vedere il deserto che mi circonda.
    L'amarezza divente sempre più grande nel constatare come "a farsi il culo" 9 volte su 10 si raccoglie una beneamata cippa se, e questo rende il tutto ancora più triste, non si fa qualche favore all'arrivista o al carrierista di turno che si approfitta dei nostri risultati.
    Il tutto non è mitigato da alcun genere di pensiero positivo del tipo "adda passà peppone": è sotto gli occhi di tutti la disperazione quotidiana della moderna generazione precaria (ad esempio) e, somma di tutte le ingiustizie sociali, incomincia ad essere un vero e proprio arrogante sberleffo l'atteggiamento di certa gente nei confronti di chi, faticosamente e con lacrime e sangue, è riuscito a tirarsene fuori senza neanche entrarci (nel precariato).
    Finisco questo preambolo con un aneddoto: qualche giorno fa mi è arrivata una inaspettata telefonata da un'azienda alla ricerca di non so neanche che genere di profilo professionale. "Bello" ho pensato in un primo tempo: fa sempre piacere vedere che fai qualcosa che è "appetibile" per qualcuno diverso dal tuo datore di lavoro.
    Ragazzi...ho preso una delle più grandi incazzature della mia vita a causa di un imbecille, maleducato, stronzo, arrogante e fetido esponente della razza dei "cacciatori di teste".
    Sapete che cos'è successo? il personaggio se ne esce con un:
    "Stiamo facendo delle selezioni e volevo fissare un colloquio con lei",
    "Bene" dico io "dato che ho un'agenda un po' piena mi dia delle alternative e cerchiamo di trovare un accordo" (sapete com'è, non sono esattamente un novellino e, almeno, dopo dieci anni di lavoro ho qualche responsabilità che non mi consente di fare il cazzo che mi pare).
    Ebbene il maiale (perchè non voglio usare aggettivi ben più pesanti) ha avuto il coraggio di dirmi:
    "Guardi noi facciamo i colloqui solo il mercoledì alle ore x ed alle ore y per cui se non può in quelle ore lasci perdere perchè (e qui mi sono veramente cascate le balle) noi abbiamo una policy aziendale che non possiamo certo stravolgere per lei, che tanto un lavoro ce l'ha già e che, dunque, mi domando come mai risponde a degli annunci se poi non ha possibilità di fare i colloqui. Comunque non fa niente, tanto, ripeto, lei un lavoro ce l'ha già quindi....buongiorno"
    e ha chiuso il telefono....
    Ma vi rendete conto? non so, sinceramente, se sono esagerato io, se forse il tipo era stressato o altro so solo che è assurdo sentirsi "ricattati" da disgustosi e viscidi personaggi che dovrebbero valutare, giudicare e ponderare con attenzione caratteristiche, professionalità e competenze che (invariabilmente) sono sempre al di fuori delle competenze dell'esaminatore stesso.
    Io sono profondamente depresso, amareggiato e disgustato dal miserrimo stato in cui versa la nostra nazione.

    E veniamo al dunque (mi scuso con tutti per lo sfogo ma avevo proprio bisogno di condividere con voi per disperdere un po' di tensione): proprio a causa di quanto accaduto (e di tutte le considerazioni emerse in seguito) è da un po' che penso..."forse è il caso di mollare tutto e ricominciare con qualcosa che magari sia meno stimolante da un punto di vista intellettivo ma, magari, più soddisfacente per altri versi".
    E guardate un po' cosa leggo in rete:

    http://www.corriere.it/cronache/11_m...3b4dfe5d.shtml

    La cosa mi ha spiazzato un po', devo essere sincero, perchè pensare ad una soluzione del genere sarà capitato a tantissimi di voi, lo scommetto, però ci vuole davvero un bel coraggio a fare un passo di questo tipo.
    Voi cosa ne pensate? mi piacerebbe sentire le opinioni di tutti voi (ma so che non è possibile) relativamente alla notizia in se ma anche considerazioni relative al profondissimo sfacelo che si ntravede dietro questa vicenda.
    E' possibile che, come dice Checco Zalone, "Innanzi tutto devi imparare che in Italia la laurea non serve proprio a un cazzo"?

    Saluti a tutti
    "Il saggio parla perché ha qualcosa da dire. Lo sciocco perché ha da dire qualcosa."

  2. #2
    MoNio
    Guest

    Predefinito

    Bello sfogo Jaco quel losco personaggio voleva vedere se poteva metterti fin da subito il guinzaglio, se ti ricordi il nome potresti segnalarlo all'azienda di reclutamento così gli passa lo stress ahahahahahha.....ad ogni modo penso che il cambiamento sia sempre positivo dunque se hai qualche progetto solista dacci dentro.......

    ....forse il problema e anche che la società di oggi non propone alternative di vita al vecchio detto lavora, consuma e crepa......

  3. #3
    Super Moderator L'avatar di jaco
    Data Registrazione
    Jul 2009
    Messaggi
    6,386
    Potere Reputazione
    23

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da MoNio Visualizza Messaggio
    quel losco personaggio voleva vedere se poteva metterti fin da subito il guinzaglio, se ti ricordi il nome potresti segnalarlo all'azienda di reclutamento così gli passa lo stress ahahahahahha.....ad ogni modo penso che il cambiamento sia sempre positivo dunque se hai qualche progetto solista dacci dentro.......

    ....forse il problema e anche che la società di oggi non propone alternative di vita al vecchio detto lavora, consuma e crepa......
    Sono molto contento che sia tuo il primo post di risposta, caro MoNio, dato che, leggendoti, ho imparato ad apprezzare i tuoio punti di vista.
    Non credo che otterrei alcuno scopo a fare quello che suggerisci e sai perchè? per lo stesso motivo per cui in Italia non riusciamo mai a venir fuori da situazioni di merda: qui impèra il "mors tua vita mea" e l'istituzionalizzazione sono delle vere e proprie agenzie/aziende di caporalato istituzionalizzato che si permettono di avere modi di fare disgustosi perchè sanno che per uno che non fa un colloquio o non accetta un posto ce ne sono almeno altri 10 che lo faranno o accetteranno anche a condizioni misere!

    La mia amarezza maggiore sta nel constatare come ormai occorre prendere delle decisioni "estreme" per vivere dignitosamente perchè la società è talmente marcia che sono solo i furbi ad andare avanti...e spesso questi la mettono nel culo agli onesti...i quali, poveracci, continuano a pensare che la fatica, il lavoro, i sacrifici possono portare a qualcosa.
    Ogni tanto penso ai miei e dico a me stesso "mio padre si è spezzato la schiena per 35 anni...e per cosa? per vedere suo figlio umiliato da una nazione che è più una cloaca che un posto dove vivere e mettere al mondo altri sventurati!"
    "Il saggio parla perché ha qualcosa da dire. Lo sciocco perché ha da dire qualcosa."

  4. #4
    Old Sage Member L'avatar di Fenone
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Messaggi
    4,688
    Potere Reputazione
    18

    Predefinito

    Jaco ti capisco benissimo!!!
    come Monio ti dico che se hai un "progetto in solitaria" puoi benissimo provare,pondera prima i pro ed i contro capito?
    Il tuo post meriterebbe una discussione molto approfondita,ora scusami ma devo uscire dall'ufficio,ma se vuoi puoi chiedermi qualsiasi cosa anche in PM,intendo dei pro ed i contro..io ho pure famiglia e debbo ponderare tutto!tutto!!
    Il mondo e' pieno di merde!!!
    Se chi beve birra campa cent'anni.....immaginatevi quanto campa chi se la fa' e se la beve!!!!
    (Feno Fenonis)

    Non ho nessuna certezza...,al massimo qualche probabilita'
    (Renato Cacciopoli/uno dei piu' grandi fisici italiani,nonche' nipote di Bakunin teorico dell'anarchismo)

    MI MANCA TANTO IL CAZZIULATOR!

  5. #5

    Predefinito

    per quanto mi riguarda l'insoddisfazione è sia economica che lavorativa....lavoro piatto come programmatore per 4 lire! e mi sento dire, beato te che hai il posto fisso, si fisso si per prendere 4 lire per pagare giusto le tasse le spese della macchina e mangiare e privarmi di tutto il resto perchè non ne ho...bella vita di merda, come tanti del resto

  6. #6

    Predefinito

    Condivido pienamente questo tuo pensiero: "forse è il caso di mollare tutto e ricominciare con qualcosa che magari sia meno stimolante da un punto di vista intellettivo ma, magari, più soddisfacente per altri versi"...

    In italia dopo aver lasciato gli studi universitari in cinema (uno dei primi sogni andati infranti) ho lavorato 5 anni come grafico pubblicitario (campo che amo), fino all'anno scorso a maggio.
    Non so bene cosa sia successo ma non ce la facevo piu a stare chiuso in un ufficio davanti ad un computer e mi sono licenziato. Ho deciso di cambiare completamente strada e ho lavorato da giugno a settembre come aiuto cuoco in un rifugio alpino (a 2.200 mt) senza mai scendere da lassu...ho guadagnato molto bene, e con quei soldi e la liquidazione sono venuto in spagna, dove sto lavorando saltuariamente in un'azienda agricola.
    Sono qui da fine settembre e a giugno andrò a fare un'altra volta l'eremita in rifugio, per poi passare la stagione invernale sulle piste da sci a lavorare.
    Intanto continuo a fare lavoretti di grafica per i fatti miei, come hobby...

    Per ora è questo il programma che ho stabilito, tutti gli anni farmi abbastanza soldi con le stagioni per passare il resto dell'anno in un paese che ritengo interessante....che può essere ora la spagna, l'anno prossimo l'india, poi il portogallo....con il sogno di aprire un'azienda agricola in sud america magari a santo domingo, la terra madre della mia compagna...comunque tutto questo per dire: secondo me provaci, se senti di non essere sereno dove sei cambia aria, scegli un lavoro che non ti carichi di stress ma che anzi ti dia soddisfazioni....e in bocca al lupo


    Scusate il papiro ma jaco mi ha dato il via...
    Ogni riferimento a fatti, persone e cose nei miei testi puramente immaginario e/o casuale. Ogni cosa detta e scritta frutto della mia fantasia. Le foto sono prese da archivi pubblici online.

    6 Critical auto - 4 Deimos
    1 BigDevil#2 - 1 FastBud#2 - 1 CreamCaramel auto - 1 BlackJack auto (250w) // 3 AF (outdoor)
    2 S.A.D. - 2 Psicodelicia - 1 Jack47 (600w)

  7. #7

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da alberto Visualizza Messaggio
    Per ora è questo il programma che ho stabilito, tutti gli anni farmi abbastanza soldi con le stagioni per passare il resto dell'anno in un paese che ritengo interessante....che può essere ora la spagna, l'anno prossimo l'india, poi il portogallo..
    grande alberto!

  8. #8
    Old Sage Member L'avatar di erNyz
    Data Registrazione
    Mar 2009
    Messaggi
    1,186
    Potere Reputazione
    10

    Predefinito

    ti capisco benissimo jaco, per avallare la tua tesi posso dirti che mi sono licenziato dalla Confcommercio ;) ricatti soprusi ingiustizie sono solo un ricordo del passato
    Meglio seguire i propri sogni.. cosi' ho fatto partendo dal presupposto di non avere "PADRONI" scervellarsi,spaccarsi la schiena,buttare il sangue e iniziare un percorso nuovo con l' umilta' di apprendere e migliorarsi solo ed esclusivamente per se stessi e per chi vuoi bene. Da quasi 2 anni ormai faccio il contadino, la laurea in ec aziendale spero mi servira' in futuro,cosi' come mi sta servendo un pochino in questi ultimi tempi, ma sempre per i miei interessi e tornaconti personali!!!!
    In piu' "stiamo" ultimando le ultime pratiche per aprire un srl con un mio amico (anche se avro' poco tempo da dedicargli) di import\export :P

    Questo percorso è solo la risultante naturale dei meccanismi del cervello che ci spingono a sopravvivere;) per questo nn mollate mai ragazzi che la situazione è nera..!! !!

  9. #9

    Predefinito

    penso che senza passione non concludi niente nella vita.non ha importanza retribuzione,ceto sociale e compagnia, solo se credi in qualcosa potrai realizzarla, anzi trovi risposte a domande che dovevi ancora pensare, opportunità che nemmeno immaginavi, in pratica trovi uno scopo nella vita...

  10. #10
    Old Sage Member L'avatar di triglia
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Messaggi
    1,661
    Potere Reputazione
    22

    Predefinito

    Bello sfogo Jaco...devo dire che anche se non sempre concordo con te, apprezzo davvero molto il modo in cui scrivi: è piacevole leggerti! :)

    ...e non sai quanto ti capisco...sia per la storia del cacciatore di teste (diciamo che conosco moooooooolto bene l'argomento), sia per il "forse è il caso di mollare tutto e ricominciare con qualcosa che magari sia meno stimolante da un punto di vista intellettivo ma, magari, più soddisfacente per altri versi".

    Io ho una laurea inutile (che sapevo essere inutile fin dal primo giorno di Università, a dirla tutta), e due bei Master, su argomenti interessantissimi...ma che provocano nella maggior parte delle persone due reazioni: o mi guardano come se fossi verde con le antenne, oppure fanno versi tipo "aaaahhhh!!", fingendo di aver capito di cosa diavolo parlo. Immagina quando cerco lavoro...una comica. La mia specializzazione mi permette anche di sentirmi dire, quando cerco lavoro, che avrebbero "tanto tanto bisogno" di me...ma sono disoccupata :D
    Io un primo passo l'ho fatto: dopo anni di stage/tirocini/corsi/convegni e del bel lavoro a progetto (che invenzione!!!), ho deciso, circa un anno fa, di fare pausa - ovvero mi sono sputtanata (scusate il francesismo) tutti i soldi che avevo, facendomi un anno (per ora) di vita lontano da città, lavoro, caos, traffico e tutte quelle belle cose che ci sono al nord :D
    L'intenzione, naturalmente, non è quella di diventare una fancazzista di professione, anche se credo di avere un talento naturale, ma di ricominciare con calma, partendo dalle cose semplici, e poi chissà magari un giorno tornare a fare "il mio lavoro", o provare a realizzare un sogno :)

    Io sono ancora, nonostante l'anno sabbatico, demoralizzata...ho più voglia di coltivarmi i miei pomodori (e non pensate male :D) che di piazzarmi dietro una scrivania...a trovarla poi! Più passano i giorni più prende piede nella mia testa l'idea di ricominciare fuori da questo paese, non perchè credo che non ci siano gli stessi problemi, ma perchè mi auguro ce ne siano anche e soprattutto di diversi :D

    Ecco...scusate il papiro, ma la pressione di questo sistema aumenta...e scrivere aiuta a sfogarsi!!Bella anche l'idea di Alberto...potrei farci un pensierino!

    Buona fortuna...a noi
    Iscrivetevi alla news letter ASCIA
    www.legalizziamolacanapa.org

    peace

Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •