Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 11 a 15 di 15

Discussione: Il cibo spazzatura crea dipendenza al pari della droga

  1. #11

    Predefinito

    Cibo spazzatura/veleno

    [ame="http://www.youtube.com/watch?v=upJY7XrYNQI&feature=popular"]YouTube- UCCIDETE I VOSTRI FIGLI (lentamente)[/ame]
    うんすい〜

  2. #12

    Predefinito

    Beccatevi sti video...

    [ame="http://www.youtube.com/watch?v=rR8-cj_j5qQ"]YouTube- Il mondo secondo Monsanto pt 1di 11 sott.titoli in italiano[/ame]

    [ame="http://www.youtube.com/watch?v=AS6aubKqBfo"]YouTube- The Corporation (in italiano) parte 1/15[/ame]

    Visione consigliata

    Saluti

    Suaman
    "Un terzo di ci che mangiamo serve a sopravvivere, due terzi a far lavorare i medici"

  3. #13

    Predefinito

    ciao suaman,piacere,mi manderesti un link torrent del primo video'?o si trova solo su you tubea spezzoni?
    Come Shiva ci educe da millenni
    A te dobbiamo molte riflessioni
    Non solo nel cambiar limiti ai senni
    Noi ti sposiamo, ma nelle emozioni
    A cui tu puoi allargare il fine raggio
    Buone e coscienti le tue vibrazioni
    Illuminano il karma di ogni saggio
    Sento, come te, il sentir le sensazioni

    E.Mazzitelli


    Ogni riferimento a fatti, persone e cose nei miei testi puramente immaginario e/o casuale. Le foto sono prese da archivi pubblici online.

  4. #14

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da skall Visualizza Messaggio
    ciao suaman,piacere,mi manderesti un link torrent del primo video'?o si trova solo su you tubea spezzoni?
    Ciao skall, piacere mio :) non ho altri link da mandarti, ma se fai una piccola ricerca su google dovresti trovarlo senza problemi.

    Ciao e buona visione
    "Un terzo di ci che mangiamo serve a sopravvivere, due terzi a far lavorare i medici"

  5. #15
    Old Sage Member L'avatar di Mkb
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Messaggi
    8,926
    Potere Reputazione
    10

    Predefinito

    26-11-2009
    Binge eating e dipendenza da droghe, possibile relazione?

    Fonte: Proceedings of the National Academy of Sciences,



    Ricerca compulsiva, difficoltà a smettere, gratificazione e ricaduta: i meccanismi che caratterizzano la dipendenza da sostanze si ripropongono anche in chi soffre di disturbi alimentari, soprattutto se sottoposto a regime alimentare ipocalorico. Cibo come droga?
    Un team di ricercatori della Boston University Medical School guidato da Pietro Cottone, in collaborazione con importanti centri di ricerca internazionali (Scripps Research Institute, Università di Roma La Sapienza, National Institute on Drug Abuse e il National Institute on Alcohol Abuse e Alcoholism) sta analizzando i meccanismi che accomunano la dipendenza da cibo e quella da droghe. L’attenzione è rivolta in particolare alla ricerca compulsiva di cibo (binge eating) e di alimenti appetitosi grassi e calorici, molto efficaci in termini di ricompensa e piacere.
    Lo studio, pubblicato sulla rivista Proceedings of the National Academy of Sciences, è stato condotto su animali da laboratorio, ratti sottoposti ciclicamente a diversi regimi dietetici. Gli animali per cinque giorni potevano mangiare mangime tradizionale, mentre per due giorni avevano accesso a cibo molto appetitoso (high palatable) costituito da grassi, zuccheri, cioccolata. Un secondo gruppo di animali, nutrito con cibo per roditori, è stato usato come gruppo di controllo.
    I ricercatori hanno osservato che, in presenza di cibo standard, gli animali a cui era stato precedentemente somministrato cibo appetitoso non mangiavano molto e presentavano segnali di stress. Aumentava inoltre l’espressione del gene CRF (fattore di rilascio della corticotropina) nell’amigdala, una zona del cervello coinvolta nelle situazioni di paura, ansia e stress.
    Ripristinando l’accesso al cibo appetitoso, i livelli del CRF nel cervello degli animali tornavano alla normalità. I risultati dello studio dimostrerebbero quindi che la privazione da cibo appetitoso e gratificante durante la dieta potrebbe risultare difficoltosa proprio a causa di meccanismi simili a quelli dell’astinenza da droghe. Ansia e stress procurati dallo stato di privazione indurrebbero facilmente alla ricaduta e alla ricerca compulsiva della sostanza gratificante.

Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •