salute a tutti sono nuovo di queste parti.

scusate se riapro il thread ma l'avevo già visto tempo fa su indymedia ma non avevo avuto tempo di rispondere, ora lo ribecco x caso qua e ne approfitto x scrivere quello che volevo dire allora.

A mio parere questi discorsi eco-moralistici-nostalgici sono cazzate.

Non ci credo che dopo la festa di castlemorton del 92 quando gli avevano arrestati la città era tutta pulita post-festa.
Non ci credo che allora la gente and ai party si faceva solo una righetta per avere qualche visione e x socializzare. La gente si sballava allora come adesso. Solo che allora ci si giustificava con la psicoricerca(ma neanche i '90 non sono così lontani), oggi siamo più cinici.

L'unica differenza è che allora non era una moda e quindi ai party ci andavano prevalentemente gente underground, travellers, squatters e amici loro, gente che sa gestire certe situazioni più di altri abituati alle disco, dove la cosa dura qualche oretta e ci sono maggiori misure di sicurezza. Quelli che and in disco nei '90 and in disco punto.

Adesso a milano c'è pure un negozio che vende solo vestiti “raver” perchè commercialmente parlando oggi la freetekno vende. Vuol dire che c'è molta più gente coi soldi da spendere in felpe con scritto tekno piuttosto che allora.

Tutti i movimenti nascono si evolvono diventano di tendenza e poi la tendenza cambia e i movimenti muoiono. Ora siamo nella fase di tendenza, ne parlano i tg i giornali ci scrivono i libri ecc. e se il movimento non avesse raggiunto questa fase gli spiral oggi non avrebbero la loro etichetta non venderebbero i loro gadgets e non sarebbero pagati per suonare nei locali.

E' ovvio che in trent'anni le cose cambiano ma dire che nei '90 i rave erano tutt'altra cosa ci credo poco.


Un saluto a tutti