Risultati da 1 a 10 di 10

Discussione: 1945/2010

  1. #1
    Old Sage Member
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Messaggi
    1,546
    Potere Reputazione
    14

    Predefinito 1945/2010

    ciao amici,leggete attentamente:

    "Il capo del Governo si macchio' ripetutamente
    durante la sua carriera di delitti
    che, al cospetto di un popolo onesto,
    gli avrebbero meritato
    la condanna, la vergogna e la privazione di ogni autorita' di governo.
    Perche' il popolo tollero' e addirittura applaudi' questi crimini?
    Una parte per insensibilita' morale, una parte per astuzia,
    una parte per interesse e tornaconto personale.
    La maggioranza si rendeva naturalmente conto delle sue attivita' criminali,
    ma preferiva dare il suo voto al forte piuttosto che al giusto.
    Purtroppo il popolo italiano, se deve scegliere tra il dovere e il tornaconto,
    pur conoscendo quale sarebbe il suo dovere,
    sceglie sempre il tornaconto
    Cosi' un uomo mediocre, grossolano, di eloquenza volgare ma di facile effetto,
    e' un perfetto esemplare dei suoi contemporanei.
    Presso un popolo onesto, sarebbe stato tutt'al piu' il leader di un partito di modesto seguito,
    un personaggio un po' ridicolo per le sue maniere, i suoi atteggiamenti, le sue manie di grandezza,
    offensivo per il buon senso della gente a causa del suo stile enfatico e impudico.
    In Italia e' diventato il capo del governo.
    Ed e' difficile trovare un piu' completo esempio italiano.
    Ammiratore della forza, venale, corruttibile e corrotto,
    cattolico senza credere in Dio,
    presuntuoso, vanitoso, fintamente bonario,
    buon padre di famiglia ma con numerose amanti,
    si serve di coloro che disprezza,
    si circonda di disonesti, di bugiardi, di inetti, d profittatori;
    mimo abile, e tale da fare effetto su un pubblico volgare,
    ma, come ogni mimo, senza un proprio carattere,
    si immagina sempre di essere il personaggio che vuole rappresentare."

    Qualunque cosa abbiate pensato, il testo, del 1945, si riferisce a Mussolini...
    scritto da Elsa Morante.....attualissimo.......
    "mi nascondo mostrandomi"

    a me non interessa il gusto interessa lo sballo Cit.
    Le foto sono prese da archivi pubblici online.
    vivendo in un paese proibizionizta mi concedo il "lusso" di "sognare"......

  2. #2
    MoNio
    Guest

    Predefinito

    Bella lettera ed attualissima.... poco è cambiato nella cultura del popolo italiano in questi anni...

  3. #3
    Stoogots
    Guest

    Predefinito

    Mapporco ...!

  4. #4
    Old Sage Member L'avatar di Fenone
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Messaggi
    4,688
    Potere Reputazione
    19

    Predefinito

    .......il grande Benedetto Croce disse:
    ....Chi non conosce la Storia e' costretto a ripeterla....

    piu' o meno vado a memoria...
    Se chi beve birra campa cent'anni.....immaginatevi quanto campa chi se la fa' e se la beve!!!!
    (Feno Fenonis)

    Non ho nessuna certezza...,al massimo qualche probabilita'
    (Renato Cacciopoli/uno dei piu' grandi fisici italiani,nonche' nipote di Bakunin teorico dell'anarchismo)

    MI MANCA TANTO IL CAZZIULATOR!

  5. #5
    Old Sage Member
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Messaggi
    1,546
    Potere Reputazione
    14

    Predefinito

    tanto per ricordare....
    "mi nascondo mostrandomi"

    a me non interessa il gusto interessa lo sballo Cit.
    Le foto sono prese da archivi pubblici online.
    vivendo in un paese proibizionizta mi concedo il "lusso" di "sognare"......

  6. #6

    Predefinito

    e l'ipotesi di calamandrei?? leggete:

    Discorso pronunciato da Piero Calamandrei al III congresso dell'Associazione a Difesa della Scuola Nazionale, a Roma l'11 febbraio 1950

    (Calamandrei fu professore durante il fascismo, uno dei pochi a non avere nè chiedere mai la tessera del partito. Fondò il Partito d'Azione e fu membro della Consulta)


    "Facciamo l'ipotesi, così astrattamente, che ci sia un partito al potere, un partito dominante, il quale però formalmente vuole rispettare la Costituzione, non la vuole violare in sostanza. Non vuole fare la marcia su Roma e trasformare l'aula in alloggiamento per i manipoli; ma vuol istituire, senza parere, una larvata dittatura. Allora, che cosa fare per impadronirsi delle scuole e per trasformare le scuole di Stato in scuole di partito? Si accorge che le scuole di Stato hanno difetto di essere imparziali. C'è una certa resistenza; in quelle scuole c'è sempre, perfino sotto il fascismo c'è stata. Allora il partito dominante segue un'altra strada (è tutta un'ipotesi teorica,intendiamoci). Comincia a trascurare le scuole pubbliche, a screditarle, ad impoverirle. Lascia che si anemizzino e comincia a favorire le scuole private. Non tutte le scuole private. Le scuole del suo partito, di quel partito. Ed allora tutte le cure cominciano ad andare a queste scuole private. Cure di denaro e di previlegi. Si comincia persino a consigliare i ragazzi ad andare a queste scuole , perché in fondo sono migliori si dice di quelle di Stato. E magari si danno dei premi,come ora vi dirò, o si propone di dare dei premi a quei cittadini che saranno disposti a mandare i loro figlioli invece che alle scuole pubbliche alle scuole private. A "quelle" scuole private. Gli esami sono più facili,si studia meno e si riesce meglio. Così la scuola privata diventa una scuola previlegiata. Il partito dominante, non potendo trasformare apertamente le scuole di Stato in scuole di partito, manda in malora le scuole di Stato per dare prevalenza alle scuole private. Attenzione, amici, in questo convegno questo è il punto che bisogna discutere. Attenzione, questa è la ricetta. Bisogna tener d'occhio i cuochi di questa bassa cucina. L'operazione si fa in tre modi: ve l'ho già detto: rovinare le scuole di Stato. Lasciare che vadano in malora. Impoverire i loro bilanci. Ignorare i loro bisogni. Attenuare la sorveglianza e il controllo sulle scuole private. Non controllarne la serietà. Lasciare che vi insegnino insegnanti che non hanno i titoli minimi per insegnare. Lasciare che gli esami siano burlette. Dare alle scuole private denaro pubblico. Questo è il punto. Dare alle scuole private denaro pubblico." Piero Calamandrei
    "io sono drogato come chi beve il caff...anzi chi ne beve tre lo pi di me"




  7. #7
    MoNio
    Guest

    Predefinito

    ........bella rapy altra chicca che dovrebbe far ragionare.........

  8. #8

    Predefinito

    a me fà incazzare....da componente di una società vittima di 50 anni di politica populista(e non popolare!)!

  9. #9

    Predefinito

    si parla sempre di sti bavosi... ricordiamoci che sono i nostri connazionali a mandarceli al potere... mussolini ci si è messo da solo, gli altri dopo di lui ce li abbiamo mandati noi con le nostre "forze"... e ripeto sempre, quando parlo di altri parlo dalla dx alla sx.... una banda di porci unita (un sorry ai maialetti)

  10. #10

    Predefinito

    eee...sempre la stessa storia!

    pure io se facessi il politico la prima cosa che penserei sarebbero le mie tasche poi se avanza quakche soldo, le tasche dei miei parenti...ma che credete veramente che chi si mette in politica pensa allo stato????? seeee....col cazzo!
    ITALIA

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •