I Punkreas tornano a casa ed è successo

L'entusiasmo del Castello è tutto per loro

17 settembre 2011

Apertura del “Rock The Castle” in grande stile. Nella suggestiva cornice del Castello di Legnano, la band di Parabiago è stata protagonista della prima serata del festival

Foto
Video

Legnano, 17 settembre 2011 - "Siamo i Punkreas, veniamo da San Lorenzo di Parabiago, un paese qui vicino. Non so se lo conoscete". Scherza Cippa dando il via al concerto che ha attirato sul piazzale del castello visconteo di Legnano poco meno di mille persone. Il cantante dei Punkreas sa che tornare a casa, in quell'Altomilanese che ha visto lui e la sua band muovere i primi passi sulle note di quello che ormai è diventato il classico per eccellenza ovvero "Il vicino" , è un'emozione che non capita tutti i giorni.

Ad aprire la prima delle due serate di Rock The Castle, iniziativa organizzata dallo staff del Land of Live di via Maestri del lavoro a Legnano, sono stati i Vallanzaska, band nota nel panorama dello ska italiano per successi come "Cheope", "La trattoria", "Sì sì sì no no no" e "Licantropite". Poi sul palco sono saliti Cippa, Flaco, Paletta, Noyse e Gagno. L'intramontabile "Voglio armarmi", successo datato ma che serve sempre a riscaldare l'atmosfera, apre il concerto per poi cedere spazio a brani del calibro di "Sotto pelle" e "Cuore nero".

I Punkreas che furono ospiti d'onore alle feste delle scuole superiori dell'Altomilanese sono cresciuti, e anche molto. Lo si vede dai messaggi che lanciano, ora più precisi e ricchi di motivazioni rispetto al passato. Come l'anno scorso, quando per la prima volta dopo ben diciotto anni erano tornati a esibirsi su un palco della loro Parabiago, l'energia è palpabile. E ancora di più lo è nella seconda parte della serata, quando si balla e si salta sulle note dei grandi successi come "Sosta", "Canapa", "Occhi puntati" e "Aca toro", per poi concludere, in una sorta di cerchio che si chiude a ogni concerto, con "Il vicino" e "La canzone del bosco", i due must che il pubblico invoca sempre a gran voce. Questa sera si replica con i Subsonica, per il castello si prevede il tutto esaurito. L'energia sarà ancora molta, ma l'emozione di ieri probabilmente resterà irripetibile. Anche stasera grande sarà il lavoro dei ragazzi del Land of Live che si occuperanno del servizio bevande e ristoro

http://www.ilgiorno.it/legnano/spett...successo.shtml