Pagina 3 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 40

Discussione: Rifiuti, scontri a Chiaiano

  1. #21

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da MarchHare Visualizza Messaggio
    Grazie ragazzi... ho letto!

    Non so, sono confuso... Nella mia città natale ci sono discariche almeno vicine quanto quella. Le distanze dagli ospedali mi sembrano sufficienti, non son poi così vicine discarica ed ospedale.

    vai alla mappa

    Indipendentemente dalla situazione di Napoli il mio pensiero è questo:
    Io sono dell'idea che l'immondizia debba stare vicino alla città, giusto per ricordarle di che cosa deve essere fiera.
    L'unica soluzione è crescere la nostra coscienza ecologica, e cercare di essere il più responsabili possibile con i nostri rifiuti... Non possiamo sbattercene per sempre, è giusto che queste cose ci tornino indietro...
    qui stiamo scherzando con la vita delle persone discarica da monito?
    per cosa per l incapacità dei politici o per le infiltrazioni statali nella gestione del territorio?
    la campania è uno dei territori col più alto tasso di tumori di tutt europa facciamo crescere la coscienza ecologica con un cancro allo stomaco o al fegato o alla prostata?spiegalo a chi muore che è per creare una coscienza ecologica

    Il triangolo della morte



    C.R.



    Nell’agosto 2004 “The Lancet Oncology”, una tra le prime riviste scientifiche al mondo, ha pubblicato uno studio di Alfredo Mazza, giovane ricercatore napoletano di Fisiologia clinica in forza al Cnr di Pisa, intitolato “Il triangolo della morte”. L’agghiacciante definizione si riferiva al territorio compreso tra i comuni di Nola, Acerra e Marigliano, nel napoletano, nei quali si muore di tumore con una frequenza ben più alta che nel resto d’Italia. A dimostrarlo sono le statistiche degli ultimi anni: in questa zona abitata da oltre mezzo milione di persone l’indice di mortalità per tumore al fegato ogni 100 mila abitanti sfiora il 35.9 per gli uomini e il 20.5 per le donne rispetto a una media nazionale che è del 14. La mortalità è decisamente più alta che nel resto d’Italia anche per quanto riguarda il cancro alla vescica, al sistema nervoso e alla prostata.

    Secondo lo studio del dottor Mazza, l’anomalo indice di mortalità per cancro è conseguenza diretta dello smaltimento illegale dei rifiuti nelle discariche abusive della zona, che in vent’anni hanno sepolto sostanze cancerogene e radioattive che riemergono rientrando nella catena alimentare: dai sali di ammonio ai sali di alluminio, dal piombo ai copertoni che bruciano e sviluppano sostanze cancerogene. Sepolte in questa zona ci sarebbero anche sostanze radioattive provenienti da rifiuti speciali ospedalieri. Il tutto finisce sul territorio e dunque sull’erba dove pascolano le pecore: un vero killer per l’ambiente. Gli effetti tossici sull’uomo sarebbero di due tipi: malformazioni fetali fino al mancato sviluppo di un organo, oppure sviluppo di tumori, sia negli adulti che nei bambini. Gli organi colpiti sono i più sensibili del corpo: vescica, fegato e stomaco, dove c’è maggiore probabilità che la sostanza tossica entri all’interno della cellula. Tra i 20 e i 40 anni il rischio leucemie e linfomi, dunque, risulta più elevato.

    È inoltre costante il pericolo diossina, che si trova in quasi tutte le sostanze che vanno in combustione o che vengono sottoposte a processo di degradazione. La diossina si fa sentire soprattutto sul fronte delle falde acquifere: sono 79 i pozzi artesiani chiusi tra il 2002 ed il 2004 per inquinamento, con danni sia per l’agricoltura sia per gli allevatori. Col passare del tempo la situazione non è migliorata. Più recentemente, il 5 febbraio 2006, molti capi di bestiame sono stati trovati morti avvelenati. Le autopsie effettuate sugli animali hanno indicato la presenza di diossina nel cibo e nell’acqua come causa della morte. Al momento, gli unici studi esistenti sull’argomento sono una relazione tecnica del comune di Acerra, risalente al luglio 2003, nella quale si afferma che il livello di diossina sul territorio è di ben 53 picogrammi per metro quadrato (un valore quattro volte superiore al limite consentito), e una serie di analisi effettuate dall’Istituto Mario Negri di Milano, che mostrano invece un’elevata concentrazione di diossine nel latte ovino locale. Accanto al danno ambientale c’è anche quello economico: gli elementi inquinanti contenuti nei rifiuti riversati nei corsi d’acqua o occultati nei terreni rischiano di contaminare sempre più i prodotti agricoli. Non a caso negli ultimi anni è insorta anche la Coldiretti per difendere un territorio ancora libero da ogm e in grado di soddisfare la crescente richiesta di cibi “sicuri”. Dopo 13 anni dall’insediamento del primo commissario, dunque, quello dei rifiuti in Campania si tratteggia sempre più come un problema strutturale che va progressivamente trasformandosi in un vero e proprio disastro ambientale. Di fronte a tutto ciò la politica locale arranca, mentre la camorra imperversa. È ancora il caso di parlare di emergenza straordinaria?


    (www.rassegna.it, marzo 2007)
    relax, the future -is already unfolding- from long-planted seeds
    Vai con il tuo amore nei campi
    Riposa all'ombra.
    Quando vedi che i generali e i politicanti
    riescono a prevedere i movimenti del tuo pensiero,abbandonalo.
    Lascialo come un segnale della falsa pista,quella che non hai preso.
    Fai come la volpe, che lascia molte pi tracce del necessario,diverse nella direzione sbagliata.
    Pratica la resurrezione.
    (-Wendell Berry)

  2. #22

    Predefinito

    ma ke vadino a fanculo tutti quei morti di fame...

    ------------!!! SCOPPIATE

  3. #23

    Predefinito io sto con la polizia

    Citazione Originariamente Scritto da thg Visualizza Messaggio
    ma ke vadino a fanculo tutti quei morti di fame...

    -------------!!! SCOPPIATE
    A parte sta dichiarazione allucinante...che lasciamo stare

    A quanto pare i campani producono immondizia e poi? Non riesco a capire cosa vogliono...mi spego... se a Chiaiano non si puo fare per via dell'ospedale, tufo che assorbe i perclorati etc. (le ho sentite tutte) facciamola da un'altra parte...il problema è che anche la faranno casino...io penso che queste manifestazioni sono tutte manovrate dalla camorra che vuole che i rifiuti vadano nelle loro discariche ( abusive) e dalle quali guadagnano un sacco di soldi.
    nessuno però manifesta contro le discarice abusive della mafia perchè per risposta avrebbero una pallottola in mezzo agli occhi ( non sto criticando eh...probabilmente lo farei pure io) .
    In tutta italia ci sono discariche, termovalorizzatori etc. anche i napoletani dovrebbero adeguarsi se no finisce che la gente come THG (cosa si puo pretendere da uno che ha il nome di uno dei gemelli diversi) abbia modo di avere degli appigli per criticare...io insomma sono per " guardare prima in casa propria e poi in quella degli altri"...facciamo un po di autocritica...dai

    P.s. come dice mch le discariche che proviocano i tumori sono quelle illegali volute dalla mafia che non è che prende ste gran misure di sicurezza nella loro costruzione...cosa che farebbe la tanto odiata multinazionale.
    P.P.s i nostri rifiuti che mandiamo in germania ad esempio li bruciano eccome e ci ricavano tanta energia che con i filtri che ci sono oggi si puo quasi definire pulita....e sono proprio i termovalorizzatori che potrebbero sostitutire il nucleare... fidatevi che so cosa dico...
    È il tempo che tu hai perduto per la tua rosa che ha fatto la tua rosa così importante. (A. de Saint-Exupery)

    I giovani devono fare quello in cui credono.L'importante è che non smettiate di essere giovani. (E.Guevara)

    "...va bhe poi è anche il fatto di far crescere una nuova vita...""va bhe cazzo ma a 'sto punto fai l'orto"
    (Amico a cui tentavo di spiegare le soddisfazioni dell' overgrower)

  4. #24

    Predefinito

    @ thg

    Sai di chi è buona parte della colpa della situazione campana? Di tutta l'italia, specialmente del nord..
    Vi siete mai chiesti perchè nessuno p meglio perchè nessuna protesta contro le discariche abusive è arrivata alla ribalta nazionale?
    Per pochi semplici motivi: paura, convenienza, connivenza ed interessi economici.
    Paura dei poveri cittadini vittime della camorra, convenienza di chi aveva un tornaconto dalla discarica (autisti, piccoli imprenditori locali) connivenza degli amministratori locali e soprattutto per i soldi che le grandi industrie del nord garantivano alla camorra, la quale garantiva aiuto e sostegno al politico di turno, il quale si metteva di traverso ogniqualvolta che usciva qualchecosa...
    Se a questo quadretto si aggiunge il totale disinteresse delle amministrazioni e di buona parte dei cittadini per la raccolta differenziata e la poca educazione ambientale il quadro si fa fosco...

    Sono d'accordo che le discariche servano..ma chi di noi vorrebbe una discarica a 100mt da casa? o dall'ospedale del paese? o dalla scuola dove vanno i figli?
    Credo siano decisioni delicate che non si possono imporre con la forza ma devono essere frutto di una concertazione tra amministratori e cittadini...

    Per i termovalorizzatori o meglio inceneritori...nella mia città (bs) c'è ne è uno considerato tra i migliori al mondo, citato spesso come esempio di virtù...ma nessuno che dice (solo annozero) che le cascine nelle vicinanze si sono viste sequestrare il latte prodotto perchè contaminato con diossina, nessuno diche dice che la società che lo gestisce è in attivo solo grazie al cip6, nessuno che dice che costa (in energia) più di quello che produce...
    e soprattutto c'è il problema delle nanoparticelle che si diffondono nell'aria...

  5. #25
    Old Sage Member L'avatar di Marco
    Data Registrazione
    Feb 2008
    Messaggi
    1,096
    Potere Reputazione
    12

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da vaquerito Visualizza Messaggio
    A parte sta dichiarazione allucinante...che lasciamo stare


    P.P.s i nostri rifiuti che mandiamo in germania ad esempio li bruciano eccome e ci ricavano tanta energia che con i filtri che ci sono oggi si puo quasi definire pulita....e sono proprio i termovalorizzatori che potrebbero sostitutire il nucleare... fidatevi che so cosa dico...
    direi di no, gli inceneritori sono tutt'altro che sicuri e quelli di nuova generazioni da quello che ho letto creano lo stesso parecchi problemi perchè filtrano si i pm10 ma non possono nulla contro i pm 2.5.

    bruciare i rifiuti non è affatto una soluzione, ma un danno da tutti i punti di vista, ambientale, energetico, economico e cosi via

  6. #26
    Old Sage Member L'avatar di Marco
    Data Registrazione
    Feb 2008
    Messaggi
    1,096
    Potere Reputazione
    12

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da koalabradipo Visualizza Messaggio
    @ thg


    Per i termovalorizzatori o meglio inceneritori...nella mia città (bs) c'è ne è uno considerato tra i migliori al mondo, citato spesso come esempio di virtù...ma nessuno che dice (solo annozero) che le cascine nelle vicinanze si sono viste sequestrare il latte prodotto perchè contaminato con diossina, nessuno diche dice che la società che lo gestisce è in attivo solo grazie al cip6, nessuno che dice che costa (in energia) più di quello che produce...
    e soprattutto c'è il problema delle nanoparticelle che si diffondono nell'aria...
    l'inceneritore di brescia è stato votato come miglior inceneritore del mondo dalla Columbia University di New York, ma leggete qui:

    ---Brescia: ma che bel premio!

    Facciamo ora una considerazione a proposito del «miglior impianto», a cui si attiene la normativa vigente, in materia di limiti da non superare. Recentemente, cioè nell’ottobre 2006, l’impianto di termovalorizzazione di Brescia è stato proclamato «migliore impianto del mondo» dal Waste to Energy Research and Technology Council (Wtert), un organismo indipendente formato da tecnici e scienziati di tutto il mondo e promosso dalla Columbia University di New York. Lascia tuttavia perplessi il fatto che questo organismo annoveri tra gli enti finanziatori e sostenitori la Martin GmbH, che è tra i costruttori dell’inceneritore premiato. D’altro canto proprio questo impianto è stato oggetto di diverse procedure d’infrazione da parte dell’Unione europea. Se a ciò si aggiunge la testimonianza del dottor Francesco Pansera, che parla di censura del dissenso tecnico a Brescia, nonché di soppressione delle verifiche e delle voci critiche, il sospetto che i premi dati a certi impianti non siano altro che subdole forme pubblicitarie diventa forte. Sul sito della Martin GmbH, raggiungibile da quello della Wtert, si legge poi che in Italia la Martin è partner della Technip, un’altra multinazionale, che sta già partecipando ad un piano del presidente Cuffaro per la costruzione e la gestione di inceneritori in Sicilia. Quindi per queste ditte l’Italia, cioè la nazione premiata, rappresenta un mercato in espansione, purché si neutralizzino le critiche e si ottenga il favore dell’opinione pubblica. Del resto in Italia i termovalorizzatori sono ancora poco diffusi, a differenza dell’Europa, dove sono attualmente attivi 304 impianti in 18 nazioni.

  7. #27

    Predefinito

    il pm 2.5 è talmente leggero che vola e poi anche se venisse a contatto con il notro corpo si fermerebbe mi sembra nella parte iniziale non vevendo a contatto con il sangue ne niente.....gli inceneritori non sono una soluzione ok, ma allora i rifiuti che produciamo ( e ne dobbiamo produrre)dove li mettiamo? dobbiamo davvero riciclare tutto?concorderai nel dire che noi italiani non riusciremo mai a inculcare il fatto del completo riciclaggio....te lo immagini un p-goldino che si beve la sua redbull per pomparsi per il sabato sera e che finita la butta nella raccolta differenziata che trova all'angolo di ogni strada?...io no!!quindi è colpa dei p-goldini che ci sono gli inceneritori...
    È il tempo che tu hai perduto per la tua rosa che ha fatto la tua rosa così importante. (A. de Saint-Exupery)

    I giovani devono fare quello in cui credono.L'importante è che non smettiate di essere giovani. (E.Guevara)

    "...va bhe poi è anche il fatto di far crescere una nuova vita...""va bhe cazzo ma a 'sto punto fai l'orto"
    (Amico a cui tentavo di spiegare le soddisfazioni dell' overgrower)

  8. #28
    Old Sage Member L'avatar di Marco
    Data Registrazione
    Feb 2008
    Messaggi
    1,096
    Potere Reputazione
    12

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da vaquerito Visualizza Messaggio
    il pm 2.5 è talmente leggero che vola e poi anche se venisse a contatto con il notro corpo si fermerebbe mi sembra nella parte iniziale non vevendo a contatto con il sangue ne niente.....gli inceneritori non sono una soluzione ok, ma allora i rifiuti che produciamo ( e ne dobbiamo produrre)dove li mettiamo? dobbiamo davvero riciclare tutto?concorderai nel dire che noi italiani non riusciremo mai a inculcare il fatto del completo riciclaggio....te lo immagini un p-goldino che si beve la sua redbull per pomparsi per il sabato sera e che finita la butta nella raccolta differenziata che trova all'angolo di ogni strada?...io no!!quindi è colpa dei p-goldini che ci sono gli inceneritori...
    perchè il pm 2.5 non dovrebbe essere dannoso per noi? è più piccolo dunque può penetrare più facilmente...

    comunque si hai ragione, ma è l'unico modo possibile, o si comincia adesso a sensibilizzare l'opinione pubblica sulla raccolta differenziata e si fanno leggi in merito.

    per esempio togliere i cassonetti e iniziare dappertutto la raccolta porta a porta con l'obbiettivo di riciclare quasi tutto tra 10 - 15 anni. non ci sono alternative secondo me

  9. #29

    Predefinito

    il pm 2.5 è talmente leggero che vola in alto e quindi non lo respiriamo...poi cosa ti preoccupi...con quello che ci fumiamo...io a 14 anni fumavo le foglie trovate per terra usando come cyloom la canna della pistola condor( nn so se avete presente)...altro che pm 10...yahù
    È il tempo che tu hai perduto per la tua rosa che ha fatto la tua rosa così importante. (A. de Saint-Exupery)

    I giovani devono fare quello in cui credono.L'importante è che non smettiate di essere giovani. (E.Guevara)

    "...va bhe poi è anche il fatto di far crescere una nuova vita...""va bhe cazzo ma a 'sto punto fai l'orto"
    (Amico a cui tentavo di spiegare le soddisfazioni dell' overgrower)

  10. #30

    Predefinito

    ASD quella con i colpetti di gomma gialli :) ricordo

Pagina 3 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •