Pagina 9 di 14 PrimaPrima 1234567891011121314 UltimaUltima
Risultati da 81 a 90 di 136

Discussione: 2 Nov. 2010 - Proposition 19 - California verso la legalizzazione

  1. #81
    MoNio
    Guest

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da sd&m Visualizza Messaggio
    gli americani hanno semplicemente dimostrato ancora una volta di essere un popolo di bigotti ignoranti
    è sempre brutto generalizzare......

    Citazione Originariamente Scritto da MoNio Visualizza Messaggio
    ECCO COSA PENSA PAGANI SILVIO DELLA LEGALIZZAZIONE

    PAGANI SILVIO, 1995, L’addomesticamento della molecola selvaggia. Tabacco e cannabis a confronto, Altrove, vol. 2, pp. 67-75.

    La legalizzazione di una "droga" viene sempre intesa, e purtroppo realizzata, come
    monopolio statale, e non ci si illuda che i nostri governi si comporterebbero diversamente
    nei confronti della cannabis. Confesso, tuttavia, che ho incontrato,
    sorprendentemente, molti illusi su tale questione, così come, numerosi sono coloro che
    non si sono neppure accorti di questo "piccolo particolare" Il sopraggiungere, nel
    nostro paese, di governi con programmi d'azione di tipo imprenditoriale, e l'infiltrazione,
    in questi, di compromesse personalità farsamente autoproclamatesi bandiere di un
    "antiproibizionismo" d'élite e puritano, che ben poco ha avuto a che fare con il puro
    amante e consumatore della cannabis e con i suoi diritti, anche questi fattori non
    favorirebbero di certo la smonopolizzazione dell'idea di legare (legalizzare) la marijuana.
    Vale forse la pena ricordare che il monopolio sulla cannabis comporterebbe, fra
    l'altro, l'impossibilità di coltivare la pianta, allo stesso modo in cui - come è noto -
    nessun europeo è attualmente libero di coltivare piante di tabacco. .
    Un luogo comune dell'/mager/e dei consumatori di cannabis - forse il più comune - è
    quello di vedere finalmente la marijuana venduta in tabaccheria: entrare nella tabaccheria,
    proprio quella che sta sotto casa, acquistare a basso costo la marca di sigarette di
    marijuana preferita, e accendersene una appena usciti dal negozio, di fronte a tutti. È
    stato e continua a essere iI sogno di tanti. Ma siamo proprio sicuri che la drastica rottura
    che in tal modo si verificherebbe nel rapporto personale con la pianta, già fortemente
    precarizzato dal proibizionismo, non ne comprometterebbe gli effetti, come sembra si
    sia verificato per il tabacco?
    Nella nostra società, l'opera di desacralizzazione della cannabis è in atto da tempo.
    Ciascun consumatore di marijuana ne è a suo modo responsabile, per lo più inconsapevole
    Gli effetti psicoattivi della pianta sono ancora ben percepiti e vissuti dai
    consumatori, ma il processo di "disattivazione" delle sue potenzialità enteogeniche
    appare iniziato, o per lo meno, nulla fa ritenere il contrario.
    Quanti fumatori di marijuana o di hashish ricordano i loro primi "jo/n!' accompagnati
    da esperienze di tipo "psichedelico", e che solo di rado - fra i consumatori abituali - si
    sono in seguito ripresentate. E quanti, sempre fra i consumatori abituali, riconoscono
    gli effetti "più psichedelici" dei joint fumati dopo un lungo periodo di astinenza; sono
    anche in molti a ricordare come i joint più "rivelatori", nella loro esperienza con la
    cannabis, quelli costruiti con potenti marijuane tropicali, fumati sul luogo di produzione,
    lontani dalla propria routine quotidiana di approccio alla pianta.
    Ancora, i consumatori
    quotidiani di cannabis e dei suoi derivati sono ben consapevoli, a proprie spese,
    che nel rapporto personale con questa pianta non è tutto "rosa e fiori".
    È probabile che nell'individuale opera quotidiana di profanazione della cannabis,
    attraverso il suo utilizzo nei più disparati contesti ariflessivi, si celi il primo germe di
    quel processo culturale-fisiologico che trasforma una pianta sacramentale in una droga
    sociale.
    Non c'è uomo al mondo più profanato re di se stesso dell'uomo di cultura occidentale,
    e il suo rapporto con i suoi sacramenti è da secoli disastroso.
    Estrapolando la visione pessimista qui maturata, la fantasia porterebbe - in analogia con
    quanto èaccaduto per il tabacco - a vedere in futuro applicato alla cannabis (sempre che,
    appunto, non sia già iniziato) quel processo di "addomesticamento della molecola
    selvaggia", mediante il quale siamo soliti trasformare, nel giro di poche generazioni,
    piante sacramentali in droghe sociali, socialmente (massivamente) "accettabili", con gli
    effetti originari in un qualche modo "disattivati". Andando ancora più in là con la
    fantasiosa analogia con il tabacco, con la definitiva accettazione (monopolizzazione)
    della cannabis da parte dei governi occidentali, correremmo il rischio - e se non noi, le
    future generazioni - di vedere un giorno la marijuana venduta in tabaccheria come una
    inefficace droga cancerogena
    È una visione indubbiamente pessimista quella qui presentata, e, fortunatamente, non
    è la migliore di cui disponiamo. Tuttavia, ritengo opportuno sottolineare, la nocività di
    qualunque tipo di monopolio governativo sulla cannabis, e che una vera Iiberalizzazione
    dovrebbe permettere la libertà individuale di coltivare la pianta per uso personale Solo
    con questa libertà, sarebbe forse possibile svincolare dal vizioso meccanismo dell'accettazione
    governativa di una pianta sacramentale, mediante la sua monopolizzazione
    e trasformazione in droga sociale.
    Piuttosto che sognare Manifatture Stata Ii per la cannabis, in sostituzione delle attuai i vie
    del narcotraffico, sarebbe meglio pensare questa pianta libera di crescere nei luoghi
    dove verrebbe amata, presso le aree socio-culturali della consapevolezza e del godimento
    dei suoi benefici, dove ben meriterebbe di esistere e di donarsi in santa pace·
    Libera di scegliere e di venire liberamente scelta.

    La "marijuana in tabaccheria" significherebbe una sconfitta del nostro rapporto con la
    pianta di Shiva, e, in ultima analisi, con lo stesso Shiva.
    Io credo che in questioni del genere ci siano molti punti di vista alcuni validi altri meno......

  2. #82

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da sd&m Visualizza Messaggio
    per altro in italia nel 1993 al referendum abrogativo sulle droghe votarono quasi 37 milioni di persone e i sì furono il 55% e i no il 44% (il contrario della california)
    Si si stessa cosa... Uguale uguale alla California.....
    referendum abrogativo sulle droghe Vs. Legalizzazione ... sisi uguale...
    E nel 1996 fu il primo stato al mondo a far passare l'uso di Cannabis Medica con il 56 %...
    Qualsiasi riferimenti a fatti e persone realmente esistenti puramente casuale, le fotografie sono state reperite in album pubblici presenti sul web.


    Chicche Amsterdam
    Holland Coffeeshop Menu
    Scrog e Dintorni
    F2 Share Grow

  3. #83
    Old Sage Member L'avatar di star75
    Data Registrazione
    Jul 2009
    Messaggi
    1,174
    Potere Reputazione
    11

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da sd&m Visualizza Messaggio
    a parte il fatto che le rivolte giovanili, i provo, i movimenti studenteschi ecc. sono nati nel nord europa (e specificatamente in olanda, uk e scandinavia) per poi approdare solo qualche anno dopo in america, e comunque dal tuo link d'apertura risulta che i votanti siano stati 7 milioni su una popolazione complessiva di 36 milioni...per cui mi sa che ai tuoi amici contadini non è che gliene importasse granchè di cambiare questa legge... come non gliene importava niente nemmeno 40 anni fa visto che le rivolte erano appannaggio esclusivo delle elite intellettuali ed universitarie delle grandi metropoli... se pensi di cambiare il mondo con cletus dei simpson stiamo freschi... ti consiglio di guardare il film GUMMO sulla provincia americana... per altro in italia nel 1993 al referendum abrogativo sulle droghe votarono quasi 37 milioni di persone e i sì furono il 55% e i no il 44% (il contrario della california)

    Per i movimenti studenteschi,a me non risulta così, Free Speech Movement, e più tardi le Black Panther non ti dicono niente ? Inoltre, ehm, Malcolm X e Martin Luther King non mi sembranno essere stati di nazionalità anglosassone....

    vedi:

    http://www.sbt.ti.ch/bcb/home/drt/do...ronologia.html

  4. #84

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da sd&m Visualizza Messaggio
    bhe non ti sembra una rappresentazione abbastanza veritiera -seppur estremizzata- dell'america profonda? la maggioranza degli italiani che visitano gli usa vanno o a new york o a los angeles, le due città forse meno americane del paese
    Non mi sembra una rapresentazione veritiera di un'intera popolazione, NO.. Che poi quelle cose succedano e l'iperrealismo del film le metta giustamente in evidenza è un'altro discorso..
    Ed allora cosa direbbe un'americano medio se vede Gomorra ? Tutti siamo mafiosi ? Vabbè dai...

    @diamond non ho mai detto di non rispettare chi ha votato no ma solo che io rispetto molto quelli che hanno votato si .. ok ? ;-)
    Qualsiasi riferimenti a fatti e persone realmente esistenti puramente casuale, le fotografie sono state reperite in album pubblici presenti sul web.


    Chicche Amsterdam
    Holland Coffeeshop Menu
    Scrog e Dintorni
    F2 Share Grow

  5. #85

    Predefinito

    ...ma porco dì !!!!!
    "..el colocón sativo no es para todos, solo las mentes mas sensibles lo perciben, disfrutan y aprecian como es debido.." Eddy Haze

  6. #86

  7. #87

    Predefinito

    hihi grande cogollo !!!
    Qualsiasi riferimenti a fatti e persone realmente esistenti puramente casuale, le fotografie sono state reperite in album pubblici presenti sul web.


    Chicche Amsterdam
    Holland Coffeeshop Menu
    Scrog e Dintorni
    F2 Share Grow

  8. #88

    Predefinito

    ******.........e pure pensavo ghe andava bene.........CHE PALLEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! !!!!!!!!!!!

  9. #89

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da ANTIFA Visualizza Messaggio
    ******.........e pure pensavo ghe andava bene.........CHE PALLEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! !!!!!!!!!!!
    evitiamo i bestemmioni
    "io sono drogato come chi beve il caff...anzi chi ne beve tre lo pi di me"




  10. #90
    Old Sage Member L'avatar di Fenone
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Messaggi
    4,688
    Potere Reputazione
    18

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da grahambond Visualizza Messaggio
    Gummo , l'ho rivisto da poco, e per me è un'istituzione..Tra l'altro anche l'atro di Korine "Happiness" non scherza... E cosa c'è di così sconvolgente ? La scena della bambina down prostituita o i gattini fatti a pezzi dai due protagonisti... pss.. roba da dilettanti.. Se vuoi del vero white trash guardati Pink Flamingos..
    Pink Flamingo e' esilarante! white trash pero'!
    Se chi beve birra campa cent'anni.....immaginatevi quanto campa chi se la fa' e se la beve!!!!
    (Feno Fenonis)

    Non ho nessuna certezza...,al massimo qualche probabilita'
    (Renato Cacciopoli/uno dei piu' grandi fisici italiani,nonche' nipote di Bakunin teorico dell'anarchismo)

    MI MANCA TANTO IL CAZZIULATOR!

Pagina 9 di 14 PrimaPrima 1234567891011121314 UltimaUltima

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •