La nuova pellicola di Steve McQueen, vietata ai minori di 17 anni negli Usa, vedrà Michael Fassbender nei panni di un uomo affetto da dipendenza sessuale

Bestmovie.it - Accolto con successo al Festival di Venezia e prodotto con un budget di soli 6,5 milioni di dollari, Shame di Steve McQueen, che segna la seconda collaborazione tra il regista e il protagonista Michael Fassbender, ha una data di uscita americana. La pellicola, distribuita da Fox Searchlight. esordirà prima negli Usa il 2 dicembre 2011 e poi nel Bel Paese nel primo semestre del 2012 distribuito da BIM. Non è stato facile trovare un distributore per questo film indipendente, anche a causa del divieto di visione ai minori di 17 anni negli Usa, che, come ha sottolineato The Hollywood Reporter, sarà dominato da un sesso estremo piuttosto esplicito con diverse sequenze di nudo. Il tema, d’altronde, non è dei più leggeri e Steve McQueen non si lascia andare a facili sentimentalismi. Il film, ambientato in una New York notturna e selvaggia, racconta la dipendenza sessuale e la porno-dipendenza di un trentenne, interpretato da un Michael Fassbender da Coppa Volpi, che si trova coinvolto in torbide storie di sesso. A sconvolgere la routine quotidiana da cui Fassbender è ormai assuefatto è la sorella Sissy, nei cui panni si cala la lanciatissima Carey Mulligan, ora nelle sale con il suggestivo Drive (leggi la nostra recensione) al fianco di Ryan Gosling.